51 elementi soddisfano i criteri specificati
Filtra i risultati.
Nuovi elementi da



Ordina perData (prima i più recenti)·rilevanza·alfabeticamente
Esplosione presso la centrale nucleare di Flamanville, Francia. Nota informativa.
Posizionato inNotizie
Creato il 09 febbraio 2017 16:40
Esplosione presso la centrale nucleare di Flamanville, Francia. Nota informativa.
Nella mattinata del 9 febbraio, alle ore 10:15 circa, presso la centrale nucleare francese di Flamanville, si è verificata un'esplosione, seguita da un incendio, all’interno della sala turbine dell’unità 1. Dopo i primi lanci di agenzia, l'ISPRA, nell'ambito degli accordi bilaterali in essere per lo scambio rapido delle informazioni in caso di eventi a carico di installazioni nucleari, ha immediatamente preso contatti con l'Autorità francese per la Sicurezza Nucleare, l'ASN.
Posizionato inEvidenzaSicurezza nucleare
Creato il 09 febbraio 2017 16:40
Aggiornamento del 19 ottobre
Il personale in Dicomac ha seguito la pianificazione del sopralluogo che si svolgerà nella giornata odierna sulla SS4 presso Pescara del Tronto al quale parteciperà il personale Ispra Protezione Civile contro Nazionale Cantanti: ha vinto la solidarietà
Posizionato inEvidenzaSisma Italia centralePrecedenti aggiornamenti
Creato il 27 settembre 2016 15:31
Aggiornamento del 17 ottobre
Il personale in Dicomac ha svolto le attività di coordinamento ed indirizzo ed ha mantenuto i contatti tra ISPRA e la Funzione Tecnica, oltre alle consuete procedure per il rilascio dei badge di riconoscimento. Protezione Civile contro Nazionale Cantanti: ha vinto la solidarietà
Posizionato inEvidenzaSisma Italia centralePrecedenti aggiornamenti
Creato il 27 settembre 2016 15:31
Aggiornamento del 14 ottobre
Sono stati effettuati sopralluoghi finalizzati alla verifica di aree idonee per il posizionamento dei moduli SAE (Soluzioni Abitative Temporanee). Inoltre, è stato elaborato il Report relativo alla Microzonazione Sismica. Protezione Civile contro Nazionale Cantanti: ha vinto la solidarietà
Posizionato inEvidenzaSisma Italia centralePrecedenti aggiornamenti
Creato il 27 settembre 2016 15:31
Sisma in Italia centrale
Con la fine dell’emergenza meteo che ha colpito la zona dell’Italia centrale già interessata dai terremoti del 24 agosto, del 26 e 30 ottobre 2016 e del 18 gennaio 2017, sono riprese a pieno ritmo le attività del personale ISPRA come Centro di Competenza presso la DiComaC. In particolare le attività si sono concentrate sulle verifiche delle segnalazioni giunte alla Funzione Tecnica del DPC di eventi franosi, crolli di massi e scorrimenti di detrito, che hanno interessato la viabilità ed i centri abitati. Il peso della coltre nevosa ed il suo successivo scioglimento provocano prima un sovraccarico e poi l’imbibimento dei terreni sottostanti, aumentando le probabilità di riattivazione di fenomeni franosi già esistenti ed il possibile innesco di nuovi fenomeni.
Posizionato inEvidenzaSisma Italia centrale
Creato il 27 settembre 2016 15:31
Aggiornamento del 20 novembre
Continua l’attività dell’Istituto nei luoghi interessati dal sisma. Da circa 10 giorni e fino a Natale il SNPA si è attivato e reso operativo a fianco di ISPRA successivamente alla terza grande scossa sismica. Le ARPA presenti sul territorio sono la Toscana, la Liguria, la Puglia e la Lombardia , alternativamente. Queste ARPA hanno infatti le competenze geologiche necessarie per attivare squadre sul campo per verifiche sull'instabilità dei versanti e sulla compatibilità idrogeologica di siti destinati a unità abitative provvisorie.
Posizionato inEvidenzaSisma Italia centralePrecedenti aggiornamenti
Creato il 27 settembre 2016 15:31
Aggiornamento del 18 novembre
Continua l’attività dell’Istituto nei luoghi interessati dal sisma. Da circa 10 giorni e fino a Natale il SNPA si è attivato e reso operativo a fianco di ISPRA successivamente alla terza grande scossa sismica. Le ARPA presenti sul territorio sono la Toscana, la Liguria, la Puglia e la Lombardia , alternativamente. Queste ARPA hanno infatti le competenze geologiche necessarie per attivare squadre sul campo per verifiche sull'instabilità dei versanti e sulla compatibilità idrogeologica di siti destinati a unità abitative provvisorie.
Posizionato inEvidenzaSisma Italia centralePrecedenti aggiornamenti
Creato il 27 settembre 2016 15:31
Aggiornamento del 14 novembre
Continua l’attività dell’Istituto nei luoghi interessati dal sisma. Tra le altre attività, sono state installate nuove stazioni GPS per determinare la deformazione cosismica del 30 ottobre, ed è stato verificato il funzionamento di una stazione collocata nei Monti della Laga.
Posizionato inEvidenzaSisma Italia centralePrecedenti aggiornamenti
Creato il 27 settembre 2016 15:31
Aggiornamento dell'11 novembre
Continua l’attività dell’Istituto nei luoghi interessati dal sisma. Il sopralluogo, eseguito nel comune di Arquata del Tronto (frazione Pescara del Tronto e Capodacqua), è finalizzato a verifiche tecniche per la messa in sicurezza dell’acquedotto pubblico di Capodacqua.
Posizionato inEvidenzaSisma Italia centralePrecedenti aggiornamenti
Creato il 27 settembre 2016 15:31