Aria: quale qualità? Sistema conoscitivo, problemi, sfide. Convegno preparatorio della XII Conferenza del Sistema Nazionale per la Protezione dell'Ambiente

Azioni sul documento
Aria: quale qualità? Sistema conoscitivo, problemi, sfide. Convegno preparatorio della XII Conferenza del Sistema Nazionale per la Protezione dell'Ambiente
Per questo evento è stato raggiunto il numero massimo di iscrizioni

Si è aperto a Bologna il primo dei tre appuntamenti del Sistema  delle Agenzie ambientali in Italia. Il convegno “Aria: quale qualità? Sistema conoscitivo, problemi, sfide” affronta il tema della qualità dell'aria, tra  esperienze e nuove sfide, in una due giorni che  vede riuniti gli esperti italiani di controlli ambientali.
Il convegno è il primo dei due che anticipano la Conferenza del Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente che si terrà a Roma il 10 e 11 aprile.
Il secondo si terrà a Brindisi nei giorni 31 marzo e 1° aprile e riguarderà il rapporto tra ambiente e salute.
L’evento riunisce nel capoluogo emiliano i vertici tecnici e amministrativi delle Agenzie regionali per l’ambiente e di ISPRA, con una presenza qualificata dell’Unione europea, di Regioni ed enti locali, oltre che di associazioni ambientaliste e imprenditoriali.
Il tema dell’incontro è fondamentale per la tutela dell’ambiente e della salute, ed è particolarmente critico nella pianura padana: la qualità dell’aria.
Il mondo delle ARPA approfondisce questo tema nei suoi vari aspetti: dalle norme europee al monitoraggio, dalle politiche di risanamento alle più innovative esperienze di ricerca.

Bologna 2014 1
Bologna 2014 mattina 20 marzo, foto 1

Giovedì 20 marzo si inizia con la sessione Dalla scala europea alla scala regionale”, coordinata da Bernardo De Bernardinis, presidente di ISPRA. Interviene, tra gli altri Marianne Wenning, Direzione generale Ambiente dell’Unione Europea.
Nel pomeriggio, Emissioni in atmosfera”, modera Carlo Emanuele Pepe, Direttore generale ARPA Veneto.
A seguire, Il ruolo delle ARPA nei Piani di risanamento della qualità dell’aria”, presiede Giovanni Barca, Direttore generale ARPA Toscana. Chiude la prima giornata dei lavori la tavola rotonda: “Obiettivi e azioni di risanamento”, coordina Umberto Benezzoli, Direttore generale ARPA Lombardia.
Venerdì 21 marzo si inizia con la sessione Il monitoraggio: evoluzione e attuazione della normativa europea”, presieduta da Corrado Carrubba, Commissario straordinario ARPA Lazio. A seguire, Simulazione e valutazione della qualità dell’aria”, coordinata da Sabrina Santagati, Direttore generale ARPA Calabria. Il pomeriggio si apre con Progetti ed esperienze di ricerca”, sessione presieduta da Stefano Tibaldi, Direttore generale ARPA Emilia-Romagna, seguita dalla discussione generale in chiusura dei lavori.

 

 

 

archiviato sotto: