Conferenza INSPIRE. Firenze, 23-27 giugno 2013

Azioni sul documento

 

La prossima conferenza INSPIRE si svolgerà da domenica 23 a giovedì 27 giugno 2013 a Firenze, organizzata dal Centro Comune di Ricerca della Commissione Europea, Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, ISPRA, Firenze Convention Bureau ed Enic.

Si sottolinea che fino al 15 marzo sarà possibile proporre paper e poster di interesse INSPIRE sui seguenti temi:

 

Showcase on Environment

  • Air quality and emissions
  • Marine and coastal environment
  • Environment and health ( pesticides, noise, genetically modified organisms, air/water/soil pollution)Natural disasters
  • Environmental Protection and Historical Landscape
  • Land management and monitoring: Forestry, Protected sites, Green Belts,
  • Greening of the CAP - multi purpose use of farmer parcel information systems
  • Nature and Biodiversity
  • Waste management
  • Environmental impact assessment
  • Integrated spatial assessments
  • Population and eco-systems
  • eGov/eEnvironment services, including apps built on environmental data Transport

 

Capacities

  • Earth Observation (Copenicus [GMES], "GEOSS"..)
  • Lessons learnt and best practice
  • Costs and Benefits of implementing INSPIRE
  • Green economy
  • Public and Private Sector partnerships
  • Technologies required to deliver INSPIRE
  • Multi-disciplinary e-infrastructures
  • Cloud computing
  • Sensors and Sensor web
  • Citizen science/crowd sourcing
  • Linked data and semantic web
  • Capacity Building

 

Networking

  • EU Enlargement and Integration
  • EU Location Framework
  • EU Committee of the Regions
  • United Nations initiative on Global Geospatial Information Management (UN-GGIM)
  • National and regional initiatives
  • Cross thematic networking
  • eGovernment
  • Open data
  • Greening the information society

Per l’invio degli abstract e per maggiori dettagli visitare il sito della Conferenza (http://inspire.jrc.ec.europa.eu/events/conferences/inspire_2013/).

 

BREVE NOTA SULLA DIRETTIVA INSPIRE:

La direttiva 2007/2/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 14 marzo 2007 (INSPIRE) ha lo scopo di rendere omogenee e condivisibili, all’interno dell’Unione europea, le informazioni georeferenziate di carattere ambientale, affinché queste siano di supporto alle politiche ambientali o per ogni altra attività che possa avere ripercussioni sull’ambiente.

Direttiva INSPIRE

La direttiva INSPIRE è stata recepita nell’ordinamento italiano con il decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 32 con cui è stata istituita in Italia, l’Infrastruttura nazionale per l’informazione territoriale e del monitoraggio ambientale, quale nodo dell’infrastruttura comunitaria.

Decreto Legislativo 27 gennaio 2010 n.32

archiviato sotto: