Open Science e Open Access

Azioni sul documento

Cos’è l’Open Access

  • Un canale alternativo di diffusione dei risultati della ricerca scientifica;
  • Un movimento di riappropriazione della comunicazione scientifica da parte di chi fa ricerca a fronte del paradosso dell’attuale sistema (l’Università paga 4 volte: stipendia il ricercatore, finanzia la ricerca, ma dopo che il ricercatore ha pubblicato sulla rivista scientifica, paga l’abbonamento alla rivista per leggere i risultati, infine paga diritti di riuso didattico dell’articolo).

    Le due vie all’Open Access

    • "Green Road”: auto-archiviazione di pre-print di articoli in Archivi Aperti, in accordo con le politiche di copyright degli editori. Significa che gli autori possono continuare a pubblicare sulle riviste tradizionali, ma possono “rendere libero” il loro articolo depositandolo in un archivio aperto. Gli archivi possono essere Istituzionali o Disciplinari, come il famoso arXiv per la Fisica. Nel mondo esistono circa 1800 archivi aperti;
    • “Gold Road”: pubblicazione in riviste Open Access, peer reviewed, accessibili senza abbonamento; l’autore mantiene il copyright sul proprio lavoro. Pur essendo recenti, hanno ottimi indici di Impact Factor. Hanno un diverso modello di sostenibilità economica: il 23% delle testate chiede il pagamento delle spese di pubblicazione dell’articolo. Queste spese vengono coperte dal budget della ricerca. Nel mondo esistono oltre 6.000 riviste Open Access.