Altre sezioni e fondi ambientali di interesse storico

Azioni sul documento

In questa pagina si segnalano altri fondi ambientali di interesse storico, con particolare riferimento alla documentazione afferente a eminenti studiosi (di ecologia, botanica, zoologia, chimica e chimica industriale, ingegneria, economia, merceologia, demografia, sociologia, giurisprudenza, filosofia, storia..) e ad altre importanti personalità che hanno contributo all'affermazione degli studi ambientali in Italia.

Si ringrazia il Professore emerito Giorgio Nebbia, uno dei padri storici dell'ambientalismo italiano, per l'impegno profuso in tale ambito, allo scopo di promuovere la localizzazione, ricognizione, inventariazione-catalogazione, diffusione della conoscenza, salvaguardia di tali archivi privati, a beneficio della collettività presente e futura.

 

  • Tiziano BAGAROLO (1956-2010, scrittore, storico dell’ambiente), Milano

Il centro possiede, oltre al fondo Fabrizio Giovenale (vedi) anche i seguenti fondi: "Fondo Paolo Menichetti" (tutela Tor Marancia, Appia Antica, Villa Maraini, ecologia urbana, parchi, associazionismo); "Fondo Casale Podere Rosa" (Centro Iniziativa Architettura Urbana, Consulta per la Città, Consulta Verde, Università Verde, attività sociali, didattica ambientale, iniziative culturali)

Le nuove acquisizioni di fondi documentali potranno avvenire tramite donazione, permuta o, in casi particolari, acquisto, ma anche attraverso la sottoscrizione di convenzioni di deposito dei documenti. Quest'ultima formula permette di depositare i materiali documentali che potranno essere studiati, conservati, inventariati e resi fruibili dal Centro di Cultura Ecologica, pur rimanendo la proprietà patrimoniale del legittimo possessore.

  • Laura CONTI (1921-1996, medico, scrittrice, fra i fondatori della Lega per l’Ambiente, parlamentare). L’archivio si trova presso la Fondazione Micheletti a Brescia, inventario
  • Fondazione Micheletti di Brescia - conserva innumerevoli fondi ambientali. La sezione "Documentazione" è dedicata alle raccolte documentarie della Fondazione Luigi Micheletti. Si tratta di materiali eterogenei che rientrano nelle categorie Archivio, Biblioteca, Cineteca, Emeroteca, Fototeca, Iconoteca e Mediateca. Per ciascuna categoria sono consultabili gli elenchi dei documenti disponibili. Archivio. La sezione archivio raccoglie, per ente produttore, documentazione originale o in copia, avente attinenza con i temi legati alla storia dell'ambiente. Si tratta di una settantina di fondi, per un totale di oltre 3.500 buste d'archivio, di varia consistenza e con diversi livelli di organizzazione e ordinamento.
  • Valerio GIACOMINI (1914-1981, professore universitario di Botanica, presidente dell’associazione Pro Natura). La biblioteca e archivio si trovano presso il Museo di Brescia
  • Fabrizio GIOVENALE (1918-2006, urbanista, scrittore, ambientalista. Tra i fondatori della Lega per l'Ambiente e firma storica de La Nuova Ecologia) presso il Centro di cultura ecologica di Roma. Archivio ambientalista.

  • Antonio IANNELLO (1930-1998, urbanista, scrittore, presidente di Italia Nostra), La Biblioteca e archivio si trovano presso il Comune di Napoli, Inventario
  • Istituto per lo studio degli ecosistemi del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Già, dal 1938 al 2001, Istituto Italiano di Idrobiologia Dott. Marco de Marchi), Largo Tonolli 50, 28922 Verbania Pallanza (VBN). Biblioteca e Archivio storico
  • Giorgio Nebbia (professore universitario, parlamentare). Fondo Giorgio e Gabriella Nebbia presso Fondazione Micheletti di Brescia. Inventario della sezione energia solare. Inventario della sezione donata all’Archivio Centrale dello Stato, ora in comodato presso la Fondazione Micheletti.

  • Università Verdi. Si tratta di iniziative, formatesi negli anni settanta del Novecento in numerose città italiane, nelle quali venivano svolti veri e propri corsi di informazione e cultura sui problemi ecologici e ambientali. Presso ciascuna Università Verde venivano pubblicate “dispense” e libri e venivano raccolte documentazioni e pubblicazioni ambientali. Un inventario di tali originali iniziative - per lo più scomparse - e di quanto ne resta è stato raccolto a cura di Francesca Cau e altri ed è disponibile sul sito del Centro di cultura ecologica di Roma.