Il Sistema Nazionale e i controlli ambientali: confronto con le imprese

Azioni sul documento

Verso la Prima Conferenza Nazionale SNPA

Il Sistema Nazionale e i controlli ambientali: confronto con le imprese

Presentare al pubblico e alle istituzioni l’identità e le attività del Sistema, affinché siano evidenziate le opportunità per il Paese derivanti dall’esistenza di una rete di strutture tecniche competenti per il monitoraggio e controllo dell’inquinamento e dello stato dei fattori ambientali. Questa è la principale missione della Prima Conferenza Nazionale SNPA, che si terrà all’Auditorium Antonianum a Roma il prossimo Febbraio. La Conferenza è preceduta da tre eventi preparatori nell’autunno 2018, di cui REM-TECH è il primo in termini temporali, vero banco di prova organizzativo e informativo, di scambio e confronto con le imprese e con il sistema industriale nazionale, sulle modalità innovative di controllo ambientale. La giornata di Conferenza, inserita nel fitto programma della tre giorni espositiva di REM-TECH, prevede la mattinata del 20 settembre in plenaria, con i ritmi tipici del convegno, incentrata su alcuni temi caldi nel rapporto tra imprese e ambiente. Il confronto con le imprese sarà poi il focus dell’evento pomeridiano, che si terrà nello stand espositivo del SNPA.

Gli altri due eventi preparatori si terranno a Roma in ottobre e a Palermo a dicembre, rispettivamente sul rapporto delle istituzioni ambientali con le associazioni e la società civile e sui servizi ai cittadini, con riferimento ai LEPTA e alla sfida del Mezzogiorno sui temi ambientali.

Programma

Leaflet

Galleria fotografica

Video degli interventi

Video realizzati da ISPRATV

Apertura del convegno

Intervista a Luca Marchesi, Vicepresidente SNPA

Intervento del Direttore Generale dell'ISPRA, Alessandro Bratti

Il Sistema Nazionale si confronta con le imprese - Intervista ad Alfredo Pini (ISPRA)

 

Inaugurazione della manifestazione RemTech presso lo stand SNPA

 

Comitato Tecnico Scientifico:

ARTA Abruzzo: Luciana Di Croce - Direttore Area Tecnica; ARPA Basilicata: Ersilia Di Muro - U.O. Progetti Strategici e Internazionali; ARPA Calabria: Pietro De Sensi - Direttore del Settore Affari Istituzionali Legali Pianificazione Performance e Controllo; ARPA Campania: Domenico Fedele - Dirigente; ARPAE Emilia Romagna: Fabrizia Capuano - Direttore della Sezione Territoriale Arpae di Reggio Emilia; ARPA Friuli Venezia Giulia: Stefano Pison - Dirigente della U.O.C. Sistemi di gestione integrati; ARPA Lazio: Tina Fabozzi - Direttrice della Sezione provinciale di Latina; ARPA Liguria: Stefano Maggiolo - Direttore Scientifico e Marco Barbieri - Responsabile U.O. Pianificazione e Controllo Attività; ARPA Lombardia: Alessandra Negrolli - Responsabile Comunicazione, Relazioni Istituzionali ed Educazione Ambientale; ARPA Marche: Stefano Orilisi - Direttore Tecnico Scientifico; ARPA Piemonte: Gianmario Nava; ARPA Puglia: Nicola Ungaro -  Direttore Scientifico f.f.; ARPA Sardegna: Alessandro Sanna - Direttore Generale e Piero Italo Persod - Direttore Direzione Tecnico Scientifica; ARPA Sicilia: Vincenzo Infantino - Direttore tecnico; ARPA Toscana: Guido Spinelli - Direttore tecnico; APPA Trento: Raffaella Canepei - Dirigente sostituto del Settore Tecnico per la Tutela dell'Ambiente; ARPA Umbria: Paolo Stranieri; ARPA Valle d'Aosta: Marco Cappio Borlino - Direttore Tecnico; ARPA Veneto: Riccardo Guolo - Dirigente in staff alla Direzione Generale; ISPRA: Andrea Segrè, Porzia Maiorano, Michele Scardi, Francesco Venerando Mantegna, Riccardo De Lauretis - Consiglio scientifico ISPRA