Alieni asiatici, attenti alla cimice!

Azioni sul documento

L’insetto esotico dannoso alle piantagioni. Che può arrivare a deporre fino a 200 uova per femmina.
Danni economici nel 2019 stimati intorno ai 250 milioni di euro.

Si è tenuta nei giorni scorsi un’audizione presso la XIII Commissione Agricoltura della Camera in cui l’ISPRA è intervenuto sulle iniziative per il contrasto alla diffusione della cimice marmorata asiatica (Halyomorpha halys), insetto di specie esotica per il nostro Paese, osservata per la prima volta nel 2012 in Emilia Romagna, poi segnalata in tutte le regioni italiane; l’insetto proviene da Cina, Giappone, Corea e Taiwan, si alimenta su molte piante, incluse quelle di interesse agricolo e arboreo. Anche in Italia la specie, in breve tempo dall’arrivo, ha causato forti impatti nei frutteti inizialmente in Emilia Romagna, progressivamente in tutto il nord Italia, e più recentemente nel centro del Paese.

Alieni asiatici, attenti alla cimice!