Azioni sul documento
In primo piano
Presentazione Rapporto Rifiuti Speciali - Edizione 201918 luglio 2019Presentazione Rapporto Rifiuti Speciali - Edizione 2019

Roma, 18 luglio
L'ISPRA, ha presenta il 18 luglio a Roma il Rapporto Rifiuti Speciali, giunto alla sua diciottesima edizione, il Rapporto è frutto di una complessa attività di raccolta, analisi ed elaborazione di dati da parte del Centro Nazionale dei Rifiuti e dell’Economia Circolare dell’ISPRA, con il contributo delle Agenzie regionali e provinciali per la Protezione dell’Ambiente, in attuazione di uno specifico compito istituzionale previsto dall’art.189 del d.lgs. n. 152/2006. Il Rapporto Rifiuti Speciali - Edizione 2019 fornisce i dati, all’anno 2017, sulla produzione e gestione dei rifiuti speciali non pericolosi e pericolosi, a livello nazionale e regionale, e per la gestione anche a livello provinciale; e sull’import/export.
"E' uno dei prodotti storici dell'istituto, da qualche anno anche di SNPA, che con oltre 60 indicatori fornisce un quadro completo sui rifiuti speciali a livello nazionale. Tutti i dati sono disponibili sul catasto rifiuti dell'ISPRA" è quanto ha dichiarato il Presidente ISPRA e SNPA, Stefano Laporta.
"Importiamo materiali necessari all'industria italiana, esportiamo rifiuti che non abbiamo modo di trattare adeguatamente con impianti" - lo afferma il Direttore Generale dell'ISPRA, Alessandro Bratti.

Pubblicazioni

Le attività di ISPRA per la tutela dei beni culturali: la partecipazione al progetto Artek 17 luglio 2019Le attività di ISPRA per la tutela dei beni culturali: la partecipazione al progetto Artek
ArTeK (Satellite Enabled Services for Preservation and Valorisation of Cultural Heritage) è un progetto finalizzato a fornire uno strumento che permetta di monitorare lo stato di conservazione e il rischio di degrado dei beni culturali inseriti in uno specifico contesto ambientale. In questo lavoro sono descritte le attività svolte da ISPRA, finalizzate alla valutazione delle pericolosità di origine antropica e di origine naturale dei siti pilota selezionati per il progetto: Villa Adriana e il centro storico di Tivoli (Tivoli), Civita di Bagnoregio (Bagnoregio), il Parco Regionale Urbano di Monte Orlando e l’area archeologica di Gianola (Gaeta e Formia), l’area archeologica di Baia (Bacoli) e Matera.
Altro…
top

ISPRA

Ricercatori e cittadini per la valutazione dello stato di conservazione dei cetacei nella Regione Lazio12 luglio 2019Ricercatori e cittadini per la valutazione dello stato di conservazione dei cetacei nella Regione Lazio
Il coinvolgimento dei cittadini nelle attività di monitoraggio ambientale è un tema di grande interesse, sia in ISPRA che nell’intero Sistema Nazionale di Protezione dell’Ambiente (SNPA), che si sono di recente dotati di strutture organizzative dedicate. L’applicazione della Citizen Science sui temi tradizionali, come ad esempio mare, biodiversità, natura, suolo, è ormai consolidata e da molti anni si conducono in ISPRA progetti di successo. L’attenzione sta crescendo anche verso l’esplorazione di nuovi campi d’azione e nuovi approcci, anche in considerazione dell’innovazione tecnologica che mette a disposizione strumenti e applicativi un tempo non disponibili, e del ruolo sempre più dominante dei social media.
Altro…
top

Video

Gocce di civiltà in un mare di plastica13 giugno 2019Gocce di civiltà in un mare di plastica
I ricercatori dell’ISPRA spiegano alla piccola intervistatrice cosa accade alla plastica quando finisce in mare, le conseguenze sull’ambiente naturale e quale lavoro svolge il biologo marino. Rifiuti di ogni tipo, colore, forma e dimensione per ogni passo che facciamo sulle nostre spiagge, la nuova emergenza ambientale: il “marine litter”. Il tema del progetto di educazione ambientale di cui ISPRA si occupa è la plastica, regina indiscussa dei rifiuti più ritrovati in mare e sui nostri arenili. Nello specifico, gli argomenti proposti riguarderanno la storia e gli effetti prodotti dal materiale che maggiormente ha rivoluzionato la vita e il modo di pensare dell’uomo: brevi cenni sul ciclo di produzione e un approfondito excursus relativo alle principali fonti di inquinamento da plastica che lentamente, ma inesorabilmente, stanno soffocando mari ed oceani.
Altro…
top

SNPA

Ricerca sponsor per CleanAir@School, il primo progetto di Citizen Science targato SNPA per monitorare la qualità dell’aria in 100 scuole italiane31 maggio 2019Ricerca sponsor per CleanAir@School, il primo progetto di Citizen Science targato SNPA per monitorare la qualità dell’aria in 100 scuole italiane
Il progetto CleanAir@School è un’iniziativa di educazione ambientale e di Citizen Science dell’EPA Network (la rete delle agenzie ambientali europee), coordinata dall’AEA (Agenzia Europea per l’Ambiente). Il progetto nasce con l’obiettivo di coinvolgere le scuole di numerose città europee nel processo di sensibilizzazione nei confronti di uno dei temi ambientali più rilevanti per la salute dei cittadini, la qualità dell’aria. In Italia il progetto è coordinato da ISPRA e coinvolge 16 agenzie del SNPA, che svolgeranno attività di monitoraggio del biossido di Azoto attraverso l’uso di campionatori passivi, che saranno installati in circa 100 scuole in 33 Comuni Italiani. Studenti ed insegnanti saranno coinvolti nelle attività di monitoraggio e di educazione ambientale sui temi della qualità dell’aria e della mobilità sostenibile, e saranno sensibilizzati all’adozione di comportamenti sostenibili. Per sostenere e finanziare il progetto è pubblicato l'Avviso pubblico di ricerca sponsor per Progetto di Citizen Science e qualità dell’aria "Cleanair@school".
Altro…
top

Progetti

Sei nuove aquile di Bonelli sbarcate in Sardegna20 maggio 2019Sei nuove aquile di Bonelli sbarcate in Sardegna
Con l’arrivo di cinque nuovi esemplari dalla Spagna e uno dalla Sicilia prosegue il progetto Aquila a-life dell’Ispra. Muscatoglio, Artaneddu, Illiorai, Prattéri e Prenna: sono i nomi scelti per i cinque nuovi “pulli” di Aquila di Bonelli giunti in Sardegna con il progetto europeo Aquila a-Life, coordinato da Ispra per la parte relativa all’Italia. Arrivati a fine aprile dalla Spagna, presso il Parco Regionale di Tepilora in provincia di Nuoro, i pulcini resteranno per alcune settimane all’interno delle voliera di adattamento allestita dall’Agenzia regionale Forestas, in attesa di crescere e familiarizzare con l’ambiente naturale circostante.
Altro…
top
Eventi ISPRA
Roma, Società Geografica Italiana, Villa Celimontana,
13 novembre 2019
Seconda giornata di Geologia e Storia - Laghi d'Italia scomparsi, sorgenti sacre e aree termali estinte
Roma, Società Geografica Italiana, Villa Celimontana,
02 ottobre 2019
Prima Giornata di Geologia e Storia - Eventi Naturali e Ricerca Geostorica
Roma, Senato della Repubblica - sala Capitolare presso il Chiostro S. Maria Sopra Minerva,
18 luglio 2019
Presentazione Rapporto Rifiuti Speciali - Edizione 2019
Roma, sede ISPRA, Via V. Brancati, 48,
19 giugno 2019
Le iniziative ISPRA di educazione ambientale per le scuole: risultati e prospettive
Torino, Sede Arpa Piemonte Via Pio VII, n. 9 ,
07 giugno 2019
Workshop Progetto Sic2Sic - In bici attraverso la Rete Natura 2000
Roma, sede ISPRA, Via V. Brancati, 48,
28 maggio 2019 - 29 maggio 2019
16 progetti di Alternanza scuola-lavoro in ISPRA: la parola agli studenti
Altri eventi…