Lieve aumento dei rifiuti speciali, in calo quelli pericolosi

Azioni sul documento
Incremento anche per import-export e incenerimento, a causa della ripresa del 2010

Roma, 14 febbraio 2013

In calo i rifiuti speciali pericolosi, in aumento quelli non pericolosi: numeri strettamente legati alla lieve ripresa economica registrata nel 2010, anno di rilevamento della dodicesima edizione del Rapporto Rifiuti Speciali dell’ISPRA. In particolare, la produzione di rifiuti speciali in generale si è incrementata del 2,4% (da 134,6 milioni di tonnellate a 137,9 milioni di tonnellate), dato che risulta strettamente correlato alla limitata ripresa del mercato e dell’industria dopo la crisi del biennio 2008-2009.

Comunicato stampa