Comitato Unico di Garanzia

Azioni sul documento
Comitato Unico di Garanzia

Il Comitato Unico di Garanzia (CUG) per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni, istituito in ISPRA nel 2011, sostituisce, unificando le competenze in un solo organismo, i comitati per le pari opportunità e i comitati paritetici sul fenomeno del mobbing, costituiti in applicazione della contrattazione collettiva, dei quali assume tutte le funzioni previste dalla legge, dai contratti collettivi relativi al personale delle amministrazioni pubbliche o da altre disposizioni.

Il funzionamento del CUG è disciplinato dal Regolamento adottato con disposizione n. 1751/DG. In particolare l’articolo 1 stabilisce le finalità e l’articolo 2 i compiti del CUG.

Finalità

Ai sensi della normativa nazionale e comunitaria vigente, il CUG opera nell’ambito dell’Istituto per il perseguimento dei seguenti obiettivi:

  • garantire i principi di parità e pari opportunità di genere, rafforzando la tutela dei lavoratori e delle lavoratrici e garantendo l’assenza di qualunque forma di violenza morale, psicologica o psichica e di discriminazione, diretta e indiretta, relativa al genere, all’età, all’orientamento sessuale, alla razza, all’origine etnica, alla disabilità, alla religione e alla lingua;
  • favorire l’ottimizzazione della produttività, migliorando l’efficienza delle prestazioni lavorative, anche attraverso la realizzazione di un ambiente di lavoro caratterizzato dal rispetto dei principi di pari opportunità, di benessere organizzativo e di contrasto a qualsiasi forma di discriminazione e di violenza morale, psicologica o psichica nei confronti dei lavoratori e delle lavoratrici;
  • contribuire a razionalizzare e rendere efficiente ed efficace l’organizzazione dell’Istituto anche in materia di pari opportunità, contrasto alle discriminazioni e benessere dei lavoratori e delle lavoratrici.

Compiti

Attraverso la programmazione delle attività, tra l’altro, svolge:

  • compiti propositivi attraverso la formulazione di proposte di piani di azione, intervento e progetti inerenti alle proprie finalità;
  • compiti consultivi attraverso la produzione di pareri in tema di organizzazione e di gestione del personale, ogni qualvolta sia ravvisabile una correlazione con le pari opportunità e il benessere nell’ambiente di lavoro;
  • compiti di verifica attraverso la valutazione dei risultati del proprio operato nonché le azioni positive poste in essere dall’Istituto per il perseguimento delle finalità del CUG.

In Ispra al 31 dicembre 2018 sono impiegate 1.212 unità di cui 647 donne e 565 uomini.