Declaratoria Servizio Attività Museali

Azioni sul documento
SERVIZIO ATTIVITA' MUSEALI
(Servizio di livello dirigenziale)
Cura l'inventariazione, l'organizzazione, la conservazione e la divulgazione delle Collezioni
geologiche, storico-artistiche e tecniche dell'Agenzia, patrimonio geologico e culturale nazionale.
Cura i rapporti scientifici e di collaborazione con i musei istituzionali e con le collezioni private di interesse geologico per lo sviluppo della conoscenza del patrimonio geologico, storico-artistico e tecnico legato alla geologia in Italia.
Assicura la partecipazione dell'APAT alle attività nazionali ed internazionali per la conoscenza, la tutela e la conservazione dei beni geologici , storico-artistici e tecnici legati alla geologia.
Assicura lo svolgimento di attività finalizzate al collegamento tra le collezioni dell'Agenzia ed il territorio di provenienza del materiale documentale, in stretta collaborazione con il Dipartimento difesa del suolo e con il Dipartimento difesa della natura.
Individua le opportunità e le strategie per favorire la valorizzazione del patrimonio geologico (litologico, mineralologico e paleontologico), attraverso il supporto tecnico-scientifico per la costituzione di musei di tipo tradizionale e musei in situ (all'aperto), in collaborazione con altre istituzioni competenti sul territorio, in sede nazionale e locale.
Elabora una lista dei siti prioritari di interesse geologico del territorio italiano da tutelare e
valorizzare in ambito nazionale e locale.
Promuove progetti volti alla individuazione, alla tutela, alla conservazione e alla fruizione delle aree oggetto di rinvenimento dei reperti scientifici conservati.
Promuove la conoscenza del patrimonio geologico, paleontologico, storico-artistico e tecnico legato alla geologia in Italia anche attraverso il portale web dell'Agenzia.
Studia la genesi e lo sviluppo dell'ex-Servizio Geologico d'Italia, in particolare in relazione alla costituzione delle Collezioni geologiche e storico-artistiche oggi conservate dall'Agenzia.
Organizza e cura mostre e convegni tematici per quanto di propria competenza.
Realizza pubblicazioni sia a fini scientifici sia a fini divulgativi finalizzate alla promozione delle collezioni geologiche, storico-artistiche e tecniche conservate dall'Agenzia.
SETTORE COLLEZIONI PALEONTOLOGICHE

Cura la raccolta, l'inventariazione e l'organizzazione di reperti di interesse paleontologico e stratigrafico, a fini ostensivi e museali.
Studia, cataloga e gestisce le collezioni dell'APAT per garantirne la consultazione da parte di ricercatori e studiosi a fini scientifici, divulgativi e didattici.
Fornisce supporto scientifico ad altre Istituzioni per quanto attiene la gestione museale di collezioni Paleontologiche.
Assicura la partecipazione italiana alle attività nazionali ed internazionali per lo studio, la tutela e la conservazione dei beni paleontologici.
Cura il collegamento con altri musei geologici istituzionali e con collezioni private per la conoscenza della paleontologia in Italia.
Analizza i siti di provenienza dei materiali appartenenti a collezioni paleontologiche (musei in situ).
Svolge attività finalizzate al collegamento tra collezioni museali e relativi siti di provenienza.
Collabora alla predisposizione di cartografia tematica relativa ai principali siti fossiliferi in Italia.
Realizza il catalogo delle "località tipo" di macro e microfossili e degli affioramenti di provenienza dei fossili e delle associazioni fossilifere di rilevante interesse scientifico.
Cura il collegamento con musei di tipo tradizionale e musei in situ di interesse ai fini della provenienza dei beni paleontologici.
Realizza pubblicazioni scientifiche e divulgative relative alle raccolte paleontologiche conservate.

SETTORE COLLEZIONI LITOLOGICHE E MINERALOGICHE

Cura la raccolta e l'organizzazione di reperti di interesse litologico e mineralogico, a fini ostensivi e museali.
Studia, cataloga e gestisce le collezioni dell'APAT per garantirne la consultazione da parte di ricercatori e studiosi a fini scientifici, divulgativi e didattici.
Assicura la partecipazione italiana alle attività nazionali ed internazionali per lo studio, la tutela e la conservazione dei beni litologici e mineralogici.
Fornisce il supporto scientifico ad altre Istituzioni per quanto attiene la gestione museale di Collezioni litologiche e mineralogiche.
Assicura la partecipazione italiana alle attività nazionali ed internazionali inerenti le innovazioni per la gestione museale e per gli standard di catalogazione di collezioni afferenti le scienze della Terra.
Cura il collegamento con altri musei geologici istituzionali e con collezioni private per la conoscenza della geologia in Italia.
Analizza i siti di provenienza dei materiali appartenenti a collezioni litologiche e mineralogiche (musei in situ).
Predispone gli elementi per la realizzazione della cartografia dei siti di provenienza dei litotipi e dei minerali (cave e miniere, affioramenti), con particolare attenzione all'individuazione delle "località tipo" e degli affioramenti "storici".
Cura la divulgazione della cultura dei materiali lapidei dal contesto naturale al processo di estrazione, lavorazione ed utilizzo nel tempo nel patrimonio architettonico ed artistico.
Cura il collegamento con musei di tipo tradizionale e musei in situ di interesse ai fini della provenienza dei beni litologici e mineralogici.
Realizza pubblicazioni scientifiche e divulgative relative alle raccolte litologiche e minerologiche conservate.