Deposito nazionale dei rifiuti radioattivi: consegnata dall’ISPRA la relazione su alcuni aggiornamenti apportati dalla SO.G.I.N. alla proposta di CNAPI elaborata nel 2015

Azioni sul documento

L’ISPRA ha consegnato nei giorni scorsi al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del Mare e al Ministero dello Sviluppo Economico un aggiornamento della relazione prevista dal D.Lgs. n.31/2010 sulla proposta di Carta Nazionale delle Aree Potenzialmente Idonee (CNAPI) alla localizzazione del Deposito nazionale dei rifiuti radioattivi predisposta dalla SO.G.I.N. S.p.A.

L’aggiornamento della relazione si è reso necessario a seguito della trasmissione all’Istituto, nello scorso mese di gennaio, da parte della SO.G.I.N., di una comunicazione, con allegata documentazione, riguardante alcune modifiche apportate alla proposta di CNAPI del 2015 in relazione ad alcuni aggiornamenti, intervenuti successivamente al 2015, nei database di riferimento utilizzati per l’elaborazione della proposta.

L’Istituto ha pertanto proceduto alla verifica di conformità delle modifiche proposte con i criteri della Guida Tecnica n.29 ed alla validazione dei relativi risultati cartografici.

La nuova proposta di CNAPI, cosi come aggiornata dalla SO.G.I.N. al termine delle interlocuzioni intercorse durante l’istruttoria condotta, è stata trasmessa dall’ISPRA ai suddetti Ministeri  unitamente alla succitata relazione, senza formulare rilievi.

La relazione dell’ISPRA, considerata la classificazione di riservatezza attribuita dalla SO.G.I.N.  alla proposta di CNAPI, è stata analogamente classificata e sarà tale, conformemente alle vigenti disposizioni di legge, sino alla pubblicazione della stessa proposta di CNAPI da parte della SO.G.I.N. a seguito del nulla osta che sarà rilasciato dai Ministeri.