L’innovazione che parla italiano

Azioni sul documento
Riunione degli addetti scientifici promotori della diplomazia scientifica nel mondo
L’innovazione che parla italiano

Roma, MAECI, Palazzo della Farnesina, 9-10 gennaio 2017

Si è aperta ieri, alla presenza del Ministro degli Esteri, Angelino Alfano, del Ministro dell’Università e Ricerca, Valeria Fedeli, e dei principali interlocutori del mondo della ricerca, dell’Università e delle industrie innovative, la sessione inaugurale della due giorni di incontri organizzata dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale sulla promozione della produzione innovativa italiana nel mondo, l’innovazione di qualità e la necessità di fare rete.
L'ISPRA partecipa alla sessione tecnica della seconda giornata di lavori, al tavolo delle Societal Challenges, presentando, in collaborazione con l’Università di Padova, storie di innovazione, di prodotto e processo nel settore della gestione delle aree protette dell’agricoltura e della silvicoltura sostenibile e della cooperazione internazionale.
L’Italia è il secondo paese manifatturiero in UE e dispone oggi degli elementi per attuare una promozione integrata del Sistema Italia nel mondo con iniziative scientifiche quali il laboratorio di ricerca SESAME, inaugurato in Giordania dagli italiani insieme a palestinesi e israeliani, un grande progetto di scienza e di pace.
Sono stati premiati, come ambasciatori del successo italiano nel mondo, il ricercatore Carlo Ratti del MIT di Boston per la sua attività nella creazione delle Smart Cities; e Salvatore Mascia del MIT, per la creazione della Continuus Pharmaceuticals, che dovrebbe fornire farmaci on demand, abbattendo i tempi di produzione.

archiviato sotto: