Lampedusa: gli effetti del cambiamento climatico sulle aree marine costiere al centro dell’attenzione dell’agenda delle AMP del Mediterraneo

Azioni sul documento

A Lampedusa,  dal 17-21 luglio 2017 si svolgerà il corso di formazione organizzato dall'Area Marina Protetta delle Isole Pelagie, dall'ISPRA e dal Consiglio Nazionale Spagnolo per la Ricerca (CSIC) rivolto al personale delle AMP e alle amministrazione locali con l’obiettivo di intraprendere azioni condivise per affrontare le nuove sfide sugli effetti del cambiamento climatico nelle aree marine costiere. Il programma di formazione rientra nel progetto Interreg Med cofinanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale e coinvolge otto partner Mediterranei: il Consiglio nazionale spagnolo per la ricerca (CSIC), l'Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA), l'IUCN Centro per la Cooperazione Mediterranea, il Parco Nazionale di Brijuni (Croazia), l'Area Marina Protetta Isole Pelagie, l'Area Marina Protetta di Portofino (Italia), il Parco Nazionale di Port-Cros (Francia) e l'Ufficio dell'Ambiente della Corsica (Francia).
Ulteriori informazioni

 

Gli effetti del cambiamento climatico: cosa succede nei nostri mari?

Il 16 luglio 2017 alle ore 19,30 presso la sede dell’Area Marina Protetta Isole Pelagie, si terrà l’incontro pubblico dedicato al tema dei cambiamenti climatici sulle aree marine protette.