Stato delle installazioni nucleari a seguito degli eventi atmosferici avversi nel vercellese

Azioni sul documento

Il giorno 10 luglio 2017 una forte grandinata, accompagnata da una tromba d'aria, ha colpito la provincia di Vercelli, in particolar modo la zona tra Crescentino e Livorno Ferraris.

La tromba d’aria ha interessato anche il comprensorio di Saluggia ove sono presenti gli impianti EUREX, Deposito Avogadro e le installazioni Livanova, nonché il comune di Trino, nel quale è ubicata la Centrale nucleare Enrico Fermi.

In relazione a tali fenomeni atmosferici, il Centro Nazionale per la Sicurezza Nucleare e la Radioprotezione dell’ISPRA ha prontamente richiesto agli esercenti di tali impianti di fornire un'informativa sullo stato delle installazioni, segnalando eventuali conseguenze e i correlati interventi adottati.

Dalle informazioni pervenute a questo Centro Nazionale, si fa presente che, pur essendosi verificati danneggiamenti di tipo convenzionale sulle installazioni, quali la parziale apertura della lamiera grecata d’angolo presso il Deposito Avogadro, l’asportazione dell’isolamento termico del tetto dell’edificio turbine della Centrale Enrico Fermi e la lacerazione della parte anteriore della tensostruttura asservita al prefabbricato adibito alla pre-caratterizzazione dei componenti IFEC sul sito EUREX, non si sono registrate criticità dal punto di vista della sicurezza nucleare e della radioprotezione.