logo
 
 

Newsletter ISPRA n. 110 - Anno 2017

Luglio 2017
 

Eventi

Presentazione della proposta di legge: Tutela e valorizzazione dei siti minerari dismessi e del loro patrimonio storico, archeologico, paesaggistico, ambientale

Roma, 5 luglio
Il 5 luglio si terrà presso la Sala Stampa della Camera dei Deputati, la conferenza stampa di presentazione della prima proposta di legge "Tutela e Valorizzazione dei siti minerari dismessi e del loro patrimonio storico, archeologico, paesaggistico, ambientale", condivisa dai componenti del Comitato di Rete nel corso della IV Riunione di Rete svoltasi a marzo 2017 presso la Biblioteca Malatestiana di Cesena.
Leggi il resto

Notizie

INDICIT - Impatti dei rifiuti marini sulla tartaruga marina e il biota. Secondo project meeting

Roma, 4-5 luglio
Il progetto INDICIT ha l’obiettivo di mettere a punto una metodologia per rendere operativo l’indicatore sulla quantità dei rifiuti marini ingeriti dalla tartaruga marina Caretta caretta e da altri animali marini come ad esempio i pesci.
Leggi il resto

Le nuove istituzioni dello Stato per una “Primavera forestale”

Abbazia di Vallombrosa (FI), 7 luglio
Il 2017 è l’anno delle nuove istituzioni forestali: creazione della Direzione Foreste presso il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali e del Comando Unità per la Tutela Forestale, Ambientale e Agroalimentare dell'Arma dei Carabinieri che eredita parte significativa delle competenze del Corpo Forestale dello Stato.
Leggi il resto


I progetti LIFE svolti in Italia sul tema dell’inquinamento acustico ambientale: risultati conseguiti, esperienze in corso e sviluppi futuri

Firenze, 11 luglio
In occasione del 25° anniversario del Programma LIFE, il progetto LIFE MONZA e il Comune di Firenze invitano coloro i quali sono impegnati o manifestano interesse nei progetti LIFE che hanno svolto o stanno trattando, con modalità diverse, argomenti attinenti al tema dell’inquinamento acustico ambientale, a ritrovarsi e discutere sui risultati raggiunti, le esperienze in corso e gli sviluppi futuri.
Leggi il resto

Parma Nano-Day

Parma, 12-14 luglio
L’evento affronta i principali aspetti delle nanotecnologie, una delle nuove frontiere della ricerca e delle sue applicazioni.
All’evento partecipa l’Ispra, che segue il tema nell’ambito delle attività sulle sostanze chimiche, occupandosi degli aspetti di rischio ambientale delle sostanze in nanoforma.
Leggi il resto

Sostanze chimiche, al via la campagna REACH

“Più sicuro l'ambiente, più sicuri noi”
Il 31 maggio 2018 scadranno i termini per la registrazione delle sostanze. Tutte le imprese che producono o importano sostanze chimiche nei paesi dell’Unione Europea dovranno registrarle entro quella data.
L’ISPRA è l'Istituto scientifico di riferimento per gli aspetti ambientali della sicurezza delle sostanze chimiche nell’attuazione del Regolamento REACH in Italia.
Leggi il resto

Pubblicazioni

Consumo di suolo, dinamiche territoriali e servizi ecosistemici

L’edizione 2017 del Rapporto sul consumo di suolo in Italia, la quarta dedicata a questo tema, fornisce il quadro aggiornato dei processi di trasformazione del nostro territorio, grazie alla cartografia aggiornata del Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente (SNPA), che vede ISPRA insieme alle Agenzie per la protezione dell’ambiente delle Regioni e delle Province Autonome, in un lavoro congiunto di monitoraggio svolto anche utilizzando le migliori informazioni che le nuove tecnologie sono in grado di offrire.
Leggi il resto

Rapporto controlli ambientali del SNPA – AIA/SEVESO. Edizione 2016

Le attività di controllo svolte dagli enti tecnici preposti ISPRA-ARPA-APPA (SNPA), fino ad oggi, sono state divulgate al pubblico in modo disomogeneo. Il Rapporto controlli ambientali del SNPA – Edizione 2016 - rappresenta il primo documento di sistema che rendiconta le attività di controllo svolte nell’anno 2015 dalle Agenzie e da ISPRA presso gli impianti industriali soggetti al rispetto dell’Autorizzazione integrata ambientale (ex Art. 29-decies d.lgs. 152/06) e alla normativa Seveso (D.lgs. 105/99 ex D.lgs. 334/99).
Leggi il resto


Linee guida recanti la procedura da seguire per il calcolo dei valori di fondo per i corpi idrici sotterranei (DM 6 Luglio 2016)

Il decreto del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare del 6 luglio 2016 modifica l’allegato 1 del decreto legislativo 3 aprile 2006 n. 152. In particolare, al fine di fornire gli elementi utili alla valutazione dello stato chimico dei corpi idrici sotterranei, sono richieste delle linea guida da seguire per il calcolo dei valori di fondo naturale. In questo documento le modalità proposte per la determinazione dei valori di fondo sono articolate in funzione della significatività della dimensione spaziale e temporale del data set a disposizione.
Leggi il resto

L'occhiello a cura dell'Ufficio Stampa

Balenottere del Mediterraneo, osservate dai satelliti

Grazie ad un sistema satellitare è stato possibile seguire la migrazione delle balenottere nel Mediterraneo. Ad annunciarlo l’Ispra e l’Istituto Tethys che per la prima volta hanno osservato, attraverso i satelliti, alcuni esemplari di balenottere comuni - Balaenoptera physalus - nei loro spostamenti e in quelle aree dove gli animali si concentrano particolarmente per alimentarsi.
Leggi il resto

 

Seguiteci anche su:

 

TwitterFacebookGoogle +