logo
 
 

Newsletter ISPRA n. 147 - Anno 2019

Febbraio 2019
 

SNPA

Prima Conferenza Nazionale SNPA

Roma, 27-28 febbraio
La Prima Conferenza Nazionale SNPA, che si svolge alla presenza del Presidente della Repubblica, è l’occasione per presentare al Paese il Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente quale corpo unico e allo stesso tempo a rete nella sua distribuzione e diversità territoriale.
Leggi il resto

Eventi

Il Portale del Servizio Geologico d'Italia: dati a servizio del professionista

Roma, 18 febbraio
Il workshop, organizzato da ISPRA insieme al Consiglio Nazionale dei Geologi e all'Ordine dei Geologi del Lazio, si terrà il 18 febbraio a Roma presso la Sala Convegni del CNR. Nel corso del workshop sarà presentato il nuovo Portale del Servizio Geologico completamente rinnovato ed ampliato nei contenuti. L'evento sarà un momento di confronto tra ISPRA e i professionisti con l'obiettivo di assicurare un utilizzo più efficace e corretto dei dati geologici e allo stesso tempo di migliorarne la fruibilità alla luce delle esigenze specifiche
Leggi il resto

Notizie

L’importanza del certificato analitico nella gestione dei rifiuti

Roma, 14 febbraio
Le nuove disposizioni in materia di gestione rifiuti stanno avendo un effetto significativo su tutte le attivita della filiera, a partire dalla fase di classificazione, fino a quella finale di smaltimento. Il seminario propone un momento di riflessione condivisa su questi temi agli operatori che si occupano della gestione dei rifiuti speciali o che si trovano ad operare nel settore dei rifiuti, anche come produttori, presentando esperienze specifiche con evidenza dell’impatto dei nuovi obblighi.
Leggi il resto

Materiali di riferimento. Progetti innovativi e sviluppi internazionali al servizio della ricerca e dell’impresa

Torino, 15 febbraio
La ricerca scientifica e lo sviluppo industriale si basano sempre più sull’utilizzo dei materiali di riferimento, perché garantiscono la riferibilità metrologica, la validazione dei metodi e il controllo di qualità. In un numero crescente di settori strategici, dalla produzione manufatturiera alla sicurezza degli alimenti, dalla tutela della salute alla protezione dell’ambiente.
Leggi il resto

La mappa dei rischi dei Comuni italiani come strumento informativo e di prevenzione

Roma, 18 febbraio
Lunedì 18 febbraio il Dipartimento Casa Italia presenta la “Mappa dei rischi dei comuni italiani”. Si tratta di una piattaforma informativa, che integra le diverse mappe di rischio (sismico, idrogeologico ecc.) e fornisce, per ogni singolo Comune i principali dati sui rischi naturali.
Leggi il resto

Pubblicazioni

Spreco alimentare: un approccio sistemico per la prevenzione e la riduzione strutturali

Il rapporto propone una definizione sistemica dello spreco alimentare fornendo dati e informazioni  sulla dimensione e sugli effetti ambientali, a scala nazionale, europea e sovranazionale. Sono indagate le cause che lo producono ed emergono differenti quantità in base alla struttura dei sistemi alimentari. Oltre alle azioni di recupero e riciclo delle eccedenze, lo studio evidenzia la necessità di dedicare maggiore attenzione alla prevenzione strutturale per ridurre a monte la formazione delle eccedenze e i conseguenti sprechi.
Leggi il resto

Ridurre le emissioni climalteranti: indicazioni operative e buone pratiche per gli Enti Locali

Le politiche per affrontare i Cambiamenti Climatici sono principalmente la mitigazione e l’adattamento. Questa pubblicazione si concentra sulla mitigazione, cioè l’abbattimento delle emissioni di gas serra o gas climalteranti. Tra i protagonisti di questo indispensabile e non più rimandabile impegno ci sono sicuramente le città e gli Enti Locali in generale, cui la pubblicazione si rivolge.
Leggi il resto

Il Trapianto di fanerogame acquatiche come misura per il ripristino delle lagune costiere. Risultati del Progetto LIFE SERESTO

In questo Quaderno ISPRA della collana Ricerca Marina vengono presentati i risultati ottenuti a conclusione del progetto, discutendo l’efficacia delle attività di trapianto, i principali fattori che hanno determinato il grado di successo degli interventi e il miglioramento dello stato ambientale a seguito del ripristino delle praterie di fanerogame.
Leggi il resto

Video

Marine litter impact on sea turtles

Il documentario "Marine litter impact on sea turtles" è stato realizzato nell'ambito del progetto europeo INDICIT (Implementation Of Indicators Of Marine Litter On Sea Turtles And Biota In Regional Sea Conventions And Marine Strategy Framework Directive Areas). Il progetto ha l’obiettivo di mettere a punto una metodologia per rendere operativo l’indicatore sulla quantità dei rifiuti marini ingeriti dalla tartaruga marina Caretta caretta e da altri animali marini.
Documentario

Vagoni di storia - Miniera di Gambatesa

Con i suoi 1600 metri di itinerario che si sviluppano all’interno del sito minerario da cui dal 1876 si estraeva il manganese, la miniera di Gambatesa è oggi un polo di attrazione turistica e scientifica. Riaperta nel dicembre 2016, dopo quasi 5 anni di chiusura, è stata nel frattempo eletta a bene culturale dello Stato, consentendo in questo modo di mantenerne le peculiarità e le caratteristiche originali del sito.
Video

L'Occhiello dell'Ufficio Stampa


Unomattina, nuovo approfondimento sui rifiuti con Alessandro Bratti

Dopo l’intervista dello scorso 21 gennaio, la trasmissione di Rai1 ha invitato in studio il Direttore Generale dell’Ispra per continuare a parlare di rifiuti e discariche nel corso della puntata andata in onda il 30 gennaio. Commentando i servizi dedicati alla situazione di Scarpino a Genova e quella di Novellara in provincia di Reggio Emilia, Bratti ha spiegato quali sono gli obiettivi fissati dall’Unione Europea con le ultime norme varate la scorsa estate. Il pacchetto dedicato all’economia circolare, tra le varie disposizioni, vincola i paesi UE a non superare la percentuale del 10% di smaltimento in discarica per i rifiuti urbani entro il 2035. Un obiettivo su cui l’Italia deve lavorare con urgenza, ha detto Bratti, se vuole passare dall’attuale 20% al limite richiesto dall’Europa e dimezzare i 7 milioni di rifiuti che oggi in Italia vengono inviati in discarica.
Video (min. 39)


Seguiteci anche su:

TwitterFacebookInstagram

Questionario sulla soddisfazione dell'utenza