logo
 
 

Newsletter ISPRA n. 156 - Anno 2019

Settembre 2019
 

SNPA

Gli adempimenti di competenza SNPA per il DM 4 luglio 2019 FER1

Comunicazioni relative al DM 4 luglio 2019 pubblicato sulla GU del 9 agosto 2019 n. 186. “Incentivazione dell’energia elettrica prodotta dagli impianti eolici on shore, solari fotovoltaici, idroelettrici e a gas residuati dei processi di depurazione” ed alle competenze in esso attribuite al Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente (SNPA)
Leggi il resto

Eventi

#Mobilità sostenibile ISPRA. Casa-Lavoro-Sicurezza - ELVITEN Project.eu E-BIKES

Roma, 17 settembre
Tema della 18a settimana europea della mobilità 2019 è la modalità di trasporto urbano attiva, intesa prevalentemente come mobilità pedonale e ciclistica, che è stata sintetizzata nello slogan WALK WITH US! – CAMMINIAMO ASSIEME! Il focus del workshop è quello della sicurezza del camminare e dell’andare in bicicletta nello spostamento casa-lavoro, nella consapevolezza del contributo alla riduzione delle emissioni, al miglioramento della salute e del risparmio economico. L’occasione è quella di presentare le diverse iniziative ISPRA per la mobilità sostenibile.
Leggi il resto

Prima Giornata di Geologia e Storia - Eventi Naturali e Ricerca Geostorica

Roma, 2 ottobre
Il Dipartimento per il Servizio Geologico d’Italia – ISPRA, la Società Geografica Italiana e la SIGEA propongono sei primi eventi divulgativi e scientifici riguardanti i rischi naturali, la ricerca storica e l’evoluzione geomorfologica del paesaggio. Tali giornate di studio vengono organizzate per fare il punto sull’attuale stato delle conoscenze riguardo l’importanza  delle fonti storiche e cartografiche per lo studio dei fenomeni geologici  e degli eventi catastrofici naturali.
Leggi il resto

Notizie

Eruzione Stromboli: i dati della rete mareografica ISPRA

Una forte esplosione è avvenuta il 28 agosto poco dopo mezzogiorno (12:17 ora locale) nell’area sommitale dello Stromboli. Un’alta colonna di cenere si è innalzata nel cielo, mentre un flusso piroclastico ha raggiunto in breve il mare. Il maremoto è stato registrato in modo chiaro dalla stazione della Rete Mareografica Nazionale di Ginostra. E' disponibile una nota tecnica dell'ISPRA sul maremoto.
Leggi il resto

Cinghiali in città: le regole per non correre rischi

Primo, non dare da mangiare ai cinghiali in città. Ispra ricorda che fornire cibo è una pratica assolutamente sconsigliabile, perché favorisce l’abitudine di questi animali all'uomo con potenziali rischi per le persone, senza dimenticare che tale comportamento implica rischi anche per gli stessi animali. Va ricordato che la presenza di cinghiali nelle aree urbane è strettamente legata alla disponibilità di scarti alimentari e di rifiuti organici per questo animale selvatico. Il cinghiale è, per sua natura, un animale selvatico e può reagire all'interazione mordendo o spingendo violentemente.
Leggi il resto

ML-REPAIR Final Conference

Venezia, 10 settembre
ISPRA partecipa alla conferenza finale del Progetto Interreg Italia-Croazia “ML-REPAIR”, di cui è partner. La conferenza, aperta al pubblico e condotta in lingua inglese, verterà su risultati e strumenti sviluppati in relazione alla tematica del marine litter dai partner del progetto - e da altre iniziative e progetti correlati - e rivolte in particolare ai decisori politici, alle scuole, al settore della pesca e al settore del turismo.
Leggi il resto

ISPRA partecipa a RemTech Expo 2019

Ferrara Fiere, 18-20 settembre
RemTech Expo è l’unico evento internazionale permanente specializzato sui temi delle bonifiche, coste, dissesto, clima, sismica, rigenerazione urbana, industria sostenibile. Si caratterizza per un'articolata esposizione di prodotti, strumenti e servizi specializzati, eventi faro, sessioni congressuali tecniche, tecnologiche e scientifiche, workshop, seminari, tavoli di confronto, gruppi di lavoro permanenti, corsi di formazione per operatori, autorità e decision maker, incontri bilaterali di livello internazionale, un'intensa attività di networking, scuole, academy, hub internazionali e poli di innovazione. ISPRA partecipa a numerosi convegni e seminari.
Leggi il resto

Alieni in Umbria

Isola Polvese, 28 settembre
L’obiettivo dell’incontro è fare il punto sulle emergenze presenti e visibili in Umbria, costruire consapevolezza verso l’ambiente e sensibilizzare la popolazione, fornendo indicazioni e informazioni sulla gestione delle specie aliene. Oltre ad inquadrare il problema, individuare i possibili vettori e le modalità di ingresso, il confronto, aperto al pubblico, sarà anche l’occasione per valutare gli impatti più critici in Umbria e le possibili risposte.
Leggi il resto

Conferenza IMPEL Water and Land

Roma, 8-9 ottobre
La Conferenza IMPEL Water and Land si concentrerà su misure di adattamento per affrontare eventi estremi, siccità e inondazioni a causa di cambiamenti nel nostro clima. La conferenza si svolgerà l'8 e il 9 ottobre 2019 a Roma. L'Europa nella seconda metà del secolo potrebbe trovarsi ad affrontare un significativo aumento della siccità e inondazioni se le temperature globali continuano a salire. Qualcosa di cui bisogna prepararsi da subito.
Leggi il resto

Pubblicazioni

Rapporto Rifiuti Speciali - Edizione 2019

Il Rapporto Rifiuti Speciali, giunto alla sua diciottesima edizione, è frutto di una complessa attività di raccolta, analisi ed elaborazione di dati da parte del Centro Nazionale dei Rifiuti e dell’Economia Circolare dell’ISPRA, con il contributo delle Agenzie regionali e provinciali per la Protezione dell’Ambiente, in attuazione di uno specifico compito istituzionale previsto dall’art.189 del d.lgs. n. 152/2006.
Leggi il resto

Frutti dimenticati e biodiversità recuperata. Il germoplasma frutticolo e viticolo delle agricolture tradizionali italiane. Casi studio: Campania e Veneto

Con la pubblicazione di questo Quaderno sui frutti dimenticati e la biodiversità recuperata, dedicato alle regioni Campania e Veneto,ISPRA continua a promuovere la conoscenza dell’agrobiodiversità italiana. Il Quaderno curato da ISPRA e ARPAE Emilia-Romagna e realizzato grazie al contributo di molti esperti locali, è l’ottavo volume di una serie dedicata allo studio delle varietà frutticole italiane e non più coltivate e in pericolo di scomparsa, con l’auspicio che tornino ad essere prodotte e gustate come un tempo.
Leggi il resto

8a edizione delle Giornate di Studio “Ricerca e applicazione di metodologie ecotossicologiche”

Questa edizione delle giornate di studio (Livorno 26-28 novembre 2018) ha riscosso un notevole successo, registrando una affluenza di oltre 200 partecipanti (con una grande rappresentanza di giovani) e con la presentazione di 34 comunicazioni scientifiche e 52 poster. Gli argomenti trattati nelle varie sessioni hanno considerato: nuove frontiere nell’indagine ecotossicologica; criticità e sviluppi applicativi dell’ecotossicologia rispetto alla normativa vigente; l’ecotossicologia nella gestione ambientale e nell’analisi del rischio ecologico. In questi Atti, si riportano i contributi tecnico-scientifici i cui autori hanno autorizzato la pubblicazione.
Leggi il resto

First national census on HFC italian alternative technologies

E’ stato firmato un Accordo di collaborazione tecnica tra ISPRA e MATTM per la creazione di una “Rassegna delle sostanze e tecnologie alternative agli idrofluorocarburi (HFC)”, una vera e propria raccolta di innovazioni e soluzioni tecnologiche avanzate, prodotte da aziende italiane di eccellenza nei settori della refrigerazione, climatizzazione, schiume, aerosol e sistemi fissi di protezione antincendio, per ridurre le emissioni di gas fluorurati. Questo lavoro rappresenta il primo censimento in Italia sulle innovazioni tecnologiche "made in Italy" alternative agli HFC e il primo tentativo di costruire un quadro preliminare delle tecnologie rispettose del clima nei settori che utilizzano gas fluorurati.
Leggi il resto

Le attività di ISPRA per la tutela dei beni culturali: la partecipazione al progetto Artek

ArTeK (Satellite Enabled Services for Preservation and Valorisation of Cultural Heritage) è un progetto finalizzato a fornire uno strumento che permetta di monitorare lo stato di conservazione e il rischio di degrado dei beni culturali inseriti in uno specifico contesto ambientale. In questo lavoro sono descritte le attività svolte da ISPRA, finalizzate alla valutazione delle pericolosità di origine antropica e di origine naturale dei siti pilota selezionati per il progetto: Villa Adriana e il centro storico di Tivoli (Tivoli), Civita di Bagnoregio (Bagnoregio), il Parco Regionale Urbano di Monte Orlando e l’area archeologica di Gianola (Gaeta e Formia), l’area archeologica di Baia (Bacoli) e Matera.
Leggi il resto


Seguiteci anche su:

TwitterFacebookInstagram

Questionario sulla soddisfazione dell'utenza