logo
 
 

Newsletter ISPRA n. 73 - Anno 2013

Settembre 2013
 

EVENTI

 

IX Rapporto ISPRA “Qualità dell’ambiente urbano” Edizione 2013
Roma, 11 ottobre
Si terrà Venerdì 11 Ottobre p.v. il Convegno di presentazione del IX Rapporto ISPRA “Qualità dell’ambiente urbano”, in occasione del quale verrà inoltre annunciata la Conferenza del Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente in programma per l’anno prossimo.
Continua...

 

UE Proforbiomed – Quanta energia possiamo sottrarre dalle foreste italiane senza ferirle? Il caso Lazio
Roma, 18 ottobre
Il 18 ottobre 2013 si svolgerà a Roma, presso la Sala Tirreno della Regione Lazio, una conferenza nazionale sulla valorizzazione delle biomasse forestali per fini energetici. La conferenza, organizzata dall’ISPRA in collaborazione con la Regione Lazio, intende presentare i risultati del progetto UE Proforbiomed (a cui ISPRA partecipa come partner) finanziato dall’UE nell’ambito del programma europeo di coesione sociale.
Continua...

 

NOTIZIE

Protezione Ambientale per la tutela della Salute e della Sicurezza sul Lavoro. L’impegno del Sistema delle Agenzie
Bologna, 18 ottobre
Il seminario ha lo scopo di favorire l'interscambio di professionalità ed esperienze in vari settori strategici per la prevenzione attraverso l'illustrazione di una serie di documenti riguardanti Criteri, Indirizzi e Buone Prassi per la Valutazione del rischio e la gestione della prevenzione in varie tipologie di attività riconducibili alla Pubblica Amministrazione.
Continua...

 

La ricerca marina per ISPRA: oltre i progetti per una società consapevole - Video degli interventi
Disponibili i video degli interventi del Forum tenutosi a Roma il 30 e 31 luglio
Continua...

 

PUBBLICAZIONI

Linee guida per la gestione degli Ungulati. Cervidi e Bovidi
Le linee guida sono state pensate e redatte affinché le scelte di carattere normativo, programmatorio ed operativo, ma anche culturale, che i diversi soggetti istituzionali ed i portatori d’interesse sono chiamati a compiere possano essere sostenute da solide basi scientifiche e tecniche.
Continua...

 

Criteri e indirizzi tecnico-operativi per la valutazione delle analisi degli incidenti rilevanti con conseguenze per l'ambiente
Obiettivo del rapporto, approfondimento ed integrazione di un precedente lavoro (rapporto tecnico APAT/CNVVF n. 57/2005) relativo alla trattazione di rilasci incidentali al suolo di idrocarburi liquidi, è quello di fornire ai tecnici del Sistema agenziale criteri ed indirizzi tecnico-operativi in supporto alle attività di valutazione delle analisi degli eventi incidentali individuati dai Gestori degli stabilimenti soggetti agli obblighi del D.Lgs. 334/99 e s.m.i.
Continua...

 

Batterie di saggi ecotossicologici per sedimenti e acque interne
Il Manuale continua la serie "I Manuali di Ecotossicologia" iniziata con la pubblicazione della Linea Guida 67/2011 “Batterie di saggi ecotossicologici per sedimenti di acque salate e salmastre” e di fatto ne riprende l’impostazione. Sulla base di un approfondito esame della letteratura scientifica, è stato pertanto identificato un possibile approccio per la composizione di batterie di saggi ecotossicologici per l’esame delle acque interne e dei relativi sedimenti.
Continua...

 

Guida tecnica per i gestori dei sistemi di monitoraggio in continuo delle emissioni in atmosfera (SME) - Aggiornamento 2012
Scopo di questo documento è quello di fornire una linea guida al fine di implementare una corretta gestione dei Sistemi di Monitoraggio delle Emissioni (SME), anche attraverso l’applicazione della norma UNI EN 14181:2005.
Continua...

 

Questionario per la soddisfazione dell'utente

Vi chiediamo gentilmente di collaborare dandoci un Vostro giudizio sul Portale dell'ISPRA. Abbiamo a tal fine predisposto un questionario che Vi chiediamo di voler cortesemente compilare. Le Vostre segnalazioni ed i Vostri suggerimenti saranno utilizzati per migliorare i servizi offerti dal Portale. La compilazione del questionario è in forma anonima e le risposte ottenute saranno trattate solamente a fini statistici. Grazie per la collaborazione.
Continua...

 

Seguiteci anche su: