logo
 
 

Newsletter ISPRA n. 76 - Anno 2014

Febbraio 2014
 

EVENTI

La Biodiversità in Italia: stato di conservazione e monitoraggio
Roma, 27-28 febbraio
ISPRA ha coordinato, su incarico del Ministero dell’Ambiente, il lavoro di redazione del 3° Rapporto Direttiva Habitat che è stato realizzato con il supporto delle Regioni e Provincie Autonome, degli Osservatori regionali Biodiversità, e delle principali società scientifiche nazionali. Il lavoro verrà presentato in una conferenza nazionale che si svolgerà a Roma, presso l’Acquario Romano, il 27 e 28 febbraio 2014. In quell’occasione verrà anche presentato il volume di sintesi dei risultati.
Continua...

 

XII Conferenza del sistema nazionale per la protezione dell'ambiente. Vent'anni di controlli ambientali. Esperienze e nuove sfide
Roma, 10-11 aprile
L’evento verterà sui più importanti e attuali temi ambientali del nostro Paese. Puoi scegliere uno dei temi entrando nella notizia e partecipando al sondaggio.
Continua...

 

Seconda edizione del Corso di Formazione per Tecnico Competente in Acustica Ambientale. Annualità 2014
Roma, maggio-novembre
Il Corso, organizzato dal Servizio AMB-AGF in collaborazione con il Servizio Educazione e Formazione Ambientale, dura 20 settimane ed è articolato in 100 ore di lezioni teoriche in modalità e-learning e 80 ore dilezioni frontalied esercitazioni che si terranno presso la sede ISPRA di Roma di Via Vitaliano Brancati 48.
Continua...

 

DOCUMENTARI

EMILIO - Il monitoraggio di una piattaforma a gas
Da 10 anni l'ISPRA effettua attività di monitoraggio ambientale nell'area interessata dalla piattaforma offshore dell'Eni, denominata "Emilio", posizionata nel mare Adriatico centrale. Obiettivo dello studio è verificare eventuali alterazioni nel tempo dei parametri fisici, chimici e biologici delle aree marine circostanti la piattaforma a gas e le condotte sottomarine di collegamento alla piattaforma Eleonora.
Continua...

 

L'altra faccia del mare
Il Mediterraneo, una delle principali eco-regioni del pianeta, risulta essere per la sua ricchezza di biodiversità, tra i più importanti ecosistemi al mondo, malgrado gli sforzi internazionali per proteggerlo messi in atto negli ultimi 30 anni, le sue condizioni stanno peggiorando a causa dell'inquinamento provocato dalle industrie, dal trasporto marittimo e dalla distruzione degli ecosistemi costieri. La sfida intrapresa dall'ISPRA, sta nel combinare la tutela e il risanamento degli ambienti e la conservazione della biodiversità con le esigenze di un'economia in continua crescita in modo sostenibile e nel lungo periodo.
Continua...

 

PUBBLICAZIONI

Monitoraggio e sorveglianza delle fioriture di Ostreopsis ovata lungo le coste italiane. Anno 2012
Il Rapporto riporta i dati delle attività di monitoraggio delle fioriture di Ostreopsis c.f ovata e di altri dinoflagellati bentonici potenzialmente tossici effettuate nella stagione 2012 lungo le coste italiane ad eccezione della Basilicata che non ha svolto tale attività.
Continua...

 

Trasporti: strumenti europei e nazionali per il risanamento della qualità dell'aria
Il presente lavoro fornisce un quadro delle politiche dei trasporti messe in atto nell’Unione Europa e in particolare in Italia da regioni e province autonome nell’ambito dei piani per la qualità dell’aria.


Continua...

 

La produzione di energia elettrica da impianti a fonte rinnovabile in Italia
Nel presente rapporto si descrive, per ciascuna tipologia di sorgente, da un lato il trend evolutivo del parco rinnovabile dal 2000 al 2012 e dall’altro il quadro attuale del numero di impianti alimentati da fonti rinnovabili presenti su tutto il territorio, sia a livello nazionale che regionale, della potenza efficiente lorda installata e della relativa produzione.
Continua...

 

Storia della micologia italiana e primo contributo alla nomenclatura corretta dei funghi
Il manuale, strutturato in tre parti (una storica e due dedicate, rispettivamente, ai nomi di oltre settemila funghi e delle abbreviazioni dei nomi degli autori dei taxa fungini) è stato realizzato sulla base delle regole di nomenclatura in vigore dal 2012 definite nel Codice Internazionale di Nomenclatura per le alghe, funghi e piante (ICN) (cd. Melbourne Code), e, nelle intenzioni dei proponenti, costituisce lo strumento basilare finalizzato al superamento della mancanza di omogeneità terminologica dovuta alla diversità di classificazioni tassonomiche.
Continua...

 

IDEAMBIENTE

Il numero di novembre/dicembre 2013 tratta alcuni grandi temi di recente attualità: l’alluvione in Sardegna, la terra dei fuochi, l’ILVA e i rifiuti radioattivi, con contributi di altre Istituzioni ed Enti di ricerca.
Continua...

 

Questionario per la soddisfazione dell'utente

Vi chiediamo gentilmente di collaborare dandoci un Vostro giudizio sul Portale dell'ISPRA. Abbiamo a tal fine predisposto un questionario che Vi chiediamo di voler cortesemente compilare. Le Vostre segnalazioni ed i Vostri suggerimenti saranno utilizzati per migliorare i servizi offerti dal Portale. La compilazione del questionario è in forma anonima e le risposte ottenute saranno trattate solamente a fini statistici. Grazie per la collaborazione. 
Continua...

 

Seguiteci anche su: