logo
 
 

Newsletter ISPRA n. 80 - Anno 2014

Luglio 2014
 

Strategia marina

Consultazione pubblica 2014 sui programmi di monitoraggio della Strategia Marina
Il D.lgs. 190/2010, con il quale l’Italia ha recepito la Direttiva Quadro 2008/56/CE sulla Strategia Marina, richiede che il Ministero dell’Ambiente assicuri, con adeguate modalità, la redazione e la pubblicazione di informazioni relative alle diverse fasi di attuazione del decreto stesso. E’ anche richiesto che tali informazioni siano sottoposte alle osservazioni del pubblico. La consultazione del pubblico si inserisce nel più ampio quadro normativo, di livello comunitario, atto a garantire il diritto di accesso alle informazioni e di partecipazione del pubblico ai processi decisionali in materia ambientale, tutelando il diritto di ogni persona a vivere in un ambiente che assicuri la sua salute e il suo benessere (art. 1, Convenzione di Århus del 25 giugno 1998).
Dal momento che con la prima decade di luglio si chiuderà la campagna di consultazione pubblica, si richiede la partecipazione più ampia possibile dei cittadini e dei "portatori di interesse" alla compilazione del Questionario.

Continua...

 

Eventi

Emergenza ambiente: l'ecotossicologia come strumento di gestione. La ricerca, il controllo da parte delle Agenzie, il mondo dei privati
Livorno, 12-14 novembre
VI edizione Giornate di Studio. "Ricerca e applicazione di metodologie ecotossicologiche in ambienti acquatici e matrici contaminate". Quest'anno la VI edizione delle Giornate di Studio sarà incentrata su 2 principali sessioni, relative all'utilizzo dell' ecotossicologia nelle emergenze ambientali e nei controlli ordinari.
Continua...

 

Notizie

Al via il trasbordo degli agenti chimici siriani. Anche ISPRA parte dell’organismo di monitoraggio permanente
Sono iniziate, a Gioia Tauro, le operazioni di trasbordo dei container di sostanze chimiche provenienti dalla Siria. Scortata da un elicottero e da unità navali, la nave ha fatto il suo ingresso nello scalo calabrese tra misure di sicurezza eccezionali. A sorvegliare sulle attività, il centro di monitoraggio permanente coordinato dal prefetto di Reggio Calabria, Claudio Sammartino. Ne fanno parte gli esponenti degli enti locali e i rappresentanti dell’ISPRA, dell’Arpacal, del Ministero degli Affari Esteri e della Marina Militare.
Continua...

 

Delegazione di pescatori e ricercatori ISPRA di Chioggia in Olanda
In questi giorni (2-5 luglio) una delegazione di ricercatori e pescatori di Chioggia che partecipano al progetto internazionale GAP2 (www.gap2.eu) visiterà i colleghi dei porti di Scheveningen e Stellendam, Olanda, ospiti della United Fish Auctions (società che cura il servizio di aste elettroniche di 7 mercati ittici a livello europeo) e del prestigioso Istituto di Ricerca sulla pesca IMARES. La delegazione, formata da sei pescatori di Chioggia e rappresentanti del settore della pesca del Veneto (Ufficio Regionale della pesca, Capitaneria di porto di Chioggia e Mercato Ittico di Chioggia) visiterà nei prossimi giorni la realtà della pesca in Olanda. Il viaggio di studio è coordinato dai ricercatori dell’ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) di Chioggia,  Dr. Otello Giovanardi e Dr. Saša Raicevich.
Continua...

 

Team internazionale di scienziati Russi e Italiani valuta la persistenza dei virus dell'influenza aviaria in ecosistemi naturali e antropici della Siberia occidentale
Lo studio, svolto da enti di ricerca russi e italiani, è stato pubblicato su un recente numero (27 giugno/2014) di PLoS ONE. L'attività di ricerca mira a incrementare la conoscenza della dinamica di circolazione dei virus influenzali aviari (AIVs) nella regione di Novosibirsk, collegata tramite rotte migratorie aviarie ad alcuni focolai di virus H5N1 altamente patogeno (HP), verificatisi in Asia durante il periodo di studio, indagando il potenziale scambio di AIVs tra uccelli selvatici e domestici. Questi ultimi, allevati in aree rurali vicine a zone umide e in condizioni di biosicurezza relativamente scarse, rappresentano infatti un modello di sentinella per l'individuazione della persistenza ambientale di AIVs alla interfaccia fauna selvatica/domestica.
Continua...

 

Pubblicazioni

IDRAIM Sistema di valutazione idromorfologica, analisi e monitoraggio dei corsi d'acqua
Il presente Manuale comprende la definizione delle procedure e dei metodi del “Sistema di valutazione idromorfologica, analisi e monitoraggio dei corsi d’acqua”, denominato IDRAIM. Esso costituisce un quadro metodologico complessivo di analisi, valutazione post‑monitoraggio e di definizione delle misure di mitigazione degli impatti ai fini della pianificazione integrata prevista dalle Direttive 2000/60/CE e 2007/60/CE. Tenendo conto in maniera integrata di obiettivi di qualità ambientale e di mitigazione dei rischi legati ai processi di dinamica fluviale, IDRAIM si pone quindi come sistema a supporto della gestione dei corsi d’acqua e dei processi geomorfologici.
Continua...

 

Atlante delle diatomee bentoniche dei corsi d'acqua italiani
L’ Atlante delle diatomee bentoniche dei corsi d’acqua italiani ha come scopo principale quello di fornire un manuale che sia di immediata utilità per gli operatori del sistema agenziale direttamente coinvolti nel monitoraggio biologico e produrre un’iconografia generale, di facile consultazione ed implementabile in tempi brevi e che copra l’intero territorio nazionale. L’ Atlante comprende la descrizione di 200 specie, e sono da considerarsi materiale di riferimento i vetrini su cui esse sono state individuate.
Continua...

 

Indagine sulla radioattività ambientale nelle aree circostanti la centrale nucleare del Garigliano
Nel periodo Giugno 2013 - Gennaio 2014, in vista delle più significative operazioni di disattivazione della centrale nucleare del Garigliano, l’ISPRA ha effettuato una campagna di misure radiometriche per il controllo della radioattività ambientale nelle aree circostanti, allo scopo di disporre di un “punto zero” di riferimento e di vigilare sulle attività di sorveglianza  svolte al riguardo dalla SO.G.I.N. ai sensi dell’art. 54 del decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 230. La campagna di misure è stata attuata in collaborazione con l’ARPA Campania e l’ARPA Lazio. Le concentrazioni di radioattività riscontrate rientrano nella variabilità di quelle a scala regionale e nazionale e non si evidenziano situazioni di rilevanza radiologica.
Continua...

Ideambiente

Due gli argomenti principali di questo numero: la XII Conferenza del Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente, gli eventi collaterali e la presentazione del rapporto ISPRA sul consumo di suolo. Nel primo caso, la Conferenza è stata l’occasione per fare il punto su quanto, in 20 anni di Sistema agenziale, si è fatto per l’ambiente in Italia, le attività in corso d’opera e quelle previste e auspicate per il futuro. Il report sul consumo di suolo, al contrario, è un’assoluta novità e rappresenta la più significativa collezione di dati a livello nazionale.
Continua...

QUESTIONARIO PER LA SODDISFAZIONE DELL'UTENTE

Vi chiediamo gentilmente di collaborare dandoci un Vostro giudizio sul Portale dell'ISPRA. Abbiamo a tal fine predisposto un questionario che Vi chiediamo di voler cortesemente compilare. Le Vostre segnalazioni ed i Vostri suggerimenti saranno utilizzati per migliorare i servizi offerti dal Portale. La compilazione del questionario è in forma anonima e le risposte ottenute saranno trattate solamente a fini statistici. Grazie per la collaborazione. 
Continua...

 

Seguiteci anche su:

TwitterFacebookGoogle +Pinterest