logo
 
 

Newsletter ISPRA n. 88 - Anno 2015

Luglio 2015
 

Notizie

La Marina Militare e l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale firmano un accordo quadro per la tutela del mare
E’ stato siglato il 21 luglio presso Palazzo Marina, sede dello Stato Maggiore Marina, l'accordo di collaborazione tra la Marina Militare e l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) per lo svolgimento delle attività in materia di sicurezza nazionale e salvaguardia dell’ambiente marino.
Continua...

ISPRA scopre alle Eolie nuovi camini idrotermali
Nel mese di giugno, ISPRA (Istituto Superiore di Protezione e Ricerca Ambientale) ha condotto la seconda campagna oceanografica nell’ambito del progetto Osservatorio Regionale della Biodiversità della Regione Siciliana, per la messa a punto di tecniche di monitoraggio di specie e habitat protetti in ambienti idrotermali superficiali e profondi. Durante tale campagna di ricerca, che ha visto la partecipazione non solo dei ricercatori di ISPRA, ma anche di esperti del CNR (istituti ISMAR di Bologna e Ancona e IAMC Messina) e del Politecnico delle Marche, sono state svolte indagini del fondale allo scopo di individuare e caratterizzare gli ecosistemi idrotermali superficiali e profondi delle isole Eolie e la fauna ad essi associata.
Continua...

Deposito Nazionale rifiuti radioattivi: consegnato dall'ISPRA l'aggiornamento della relazione sulla proposta della SO.G.I.N. di Carta Nazionale delle Aree Potenzialmente Idonee (CNAPI)
L’ISPRA ha consegnato al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e al Ministero dello Sviluppo Economico l'aggiornamento della relazione prevista dal D.Lgs n. 31/2010 sulla proposta di Carta Nazionale delle Aree Potenzialmente Idonee (CNAPI) alla localizzazione del Deposito Nazionale dei rifiuti radioattivi predisposta dalla SO.G.I.N. S.p.A. Tale aggiornamento era stato richiesto dai Ministeri affinché l’Istituto svolgesse verifiche, ai fini della validazione dei risultati cartografici ed in merito alla coerenza degli stessi con i criteri stabiliti dalla  Guida Tecnica n. 29 dell’ISPRA e dalla IAEA, sulla  revisione operata dalla SO.G.I.N. nel recepire i rilievi formulati dall'Istituto stesso sulla proposta di CNAPI già presentata lo scorso mese di gennaio.
Continua...

In vigore dal 29 luglio il D.lgs.105/2015 che dà attuazione alla direttiva Seveso III: indicazioni per i gestori sugli obblighi di notifica e sul relativo sistema di tariffazione
L’articolo 5, comma 3 del decreto legislativo 26 giugno 2015  n. 105 Attuazione della direttiva 2012/18/UE relativa al controllo del pericolo di incidenti rilevanti connessi con sostanze pericolose, affida all’ISPRA il compito di predisporre e aggiornare l'inventario degli stabilimenti suscettibili di causare incidenti rilevanti e degli esiti di valutazione dei rapporti di sicurezza e delle ispezioni; l'inventario, di cui il MATTM mantiene l’indirizzo e il coordinamento, sarà utilizzato, a regime, anche al fine della trasmissione da parte dei gestori delle notifiche di cui all’articolo 13 del decreto.
Continua...

Un’escursione nei Monti Simbruini abruzzesi, dove s’incontrano geologia, paleontologia e storia
Anche quest’anno, il Dipartimento Difesa del Suolo/Servizio Geologico d’Italia di ISPRA, nell’ambito della  “Settimana del Pianeta Terra”, propone un’attività mirata alla diffusione e alla divulgazione delle Scienze geologiche e ambientali. Gli argomenti scientifici proposti sono incentrati sugli studi di terreno, sulla Cartografia geologica e lo studio dei fossili che da tanti anni l’ISPRA porta avanti, anche in collaborazione con altri Enti. Il prossimo 24 ottobre si svolgerà un itinerario a tema geologico, paleontologico e storico che condurrà i partecipanti a percorrere un tratto molto suggestivo dei Monti Simbruini abruzzesi, lungo la vecchia strada Consolare Tiburtina Valeria.
Continua...

Chioggia incontra Shiogama (Giappone)
Giovedì 30 luglio alle ore 21.00 la sala consiliare ha ospitato una delegazione di undici giapponesi a 400 anni dal primo passaggio di una ambasciata del Sol Levante a Chioggia. L’iniziativa “CHIOGGIA (Veneto, Italia) incontra SHIOGAMA (Miyagi, Giappone): aspetti storici, culturali, ambientali, socio-economici e umani di due città sull’acqua a confronto” è stata realizzata da Ispra – Chioggia, Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale e dal Comune di Chioggia, in collaborazione con la città di Shiogama, e nasce in ambito di Aquae Venezia 2015, collaterale di Expo 2015.
Continua...

Pubblicazioni

Rapporto Rifiuti Speciali - Edizione 2015 - Estratto
La XIV edizione del “Rapporto Rifiuti Speciali” dell’ISPRA fornisce un quadro completo di informazioni sui rifiuti definiti “speciali”, ovvero tutti i rifiuti non urbani: sono quelli legati ad attività produttive e derivanti da quelle agricole, industriali, di costruzione e demolizione e dal settore del trattamento dei rifiuti. Quanti sono i rifiuti speciali? Che fine fanno?
Continua...

Annuario dei dati ambientali 2014-2015
L’edizione proposta quest’anno dell’Annuario dei dati ambientali - raccolta dei dati ufficiali relativi all’ambiente e riconosciuta in tal senso come riferimento per il nostro Paese - è comprensiva delle edizioni 2014 e 2015, rendendo in tal modo più tempestiva e aggiornata all’attualità l’informazione ambientale complessivamente offerta. ISPRA consegue così uno dei principali obiettivi della sua missione: il coordinamento della raccolta e la diffusione delle informazioni ambientali, anche attraverso il consolidato rapporto e concorso delle Agenzie per la protezione dell’ambiente delle Regioni e delle Province autonome. 
Continua...

La contaminazione da nitrati nelle acque: applicazione di un modello isotopico nelle Regioni del Bacino del Po, della Pianura Veneta e del Friuli Venezia Giulia
Il presente rapporto sintetizza i risultati delle attività effettuate nell’ambito della convenzione tra il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali - Rete Rurale Nazionale 2007 - 2013 ed ISPRA, finalizzata a dare una risposta a quanto richiesto nell’accordo Stato–Regioni del 5 maggio 2011 e siglata nella primavera del 2012. L’individuazione e la quantificazione dell’origine del contenuto di nitrati nelle acque sotterranee e superficiali è un operazione complessa, specialmente nel caso di sorgenti multiple e diversificate che possono avere un impatto su vaste aree.
Continua...

Progetti

Osservatorio della biodiversità dell'ambiente marino e terrestre della Regione Sicilia
L’Osservatorio Regionale per la Biodiversità in Sicilia (ORBS) viene promosso nell’ambito della Strategia nazionale italiana per la biodiversità, approvata ad ottobre 2010, che a sua volta dà seguito all'impegno che l’Italia ha assunto con la ratifica della Convenzione sulla diversità biologica del 1994. Il progetto, finalizzato all’istituzione dell’Osservatorio per la Biodiversità in Sicilia, nasce attraverso la sottoscrizione di un Accordo di Programma Quadro tra il Dipartimento Territorio e Ambiente della Regione Siciliana, l’ISPRA, il CNR e l’Arpa Sicilia (D.D.G. del Dipartimento Ambiente della Regione Siciliana n. 342 del 10 giugno 2011).
Continua...

Questionario per la soddisfazione dell'utente

Vi chiediamo gentilmente di collaborare dandoci un Vostro giudizio sul Portale dell'ISPRA. Abbiamo a tal fine predisposto un questionario che Vi chiediamo di voler cortesemente compilare. Le Vostre segnalazioni ed i Vostri suggerimenti saranno utilizzati per migliorare i servizi offerti dal Portale. La compilazione del questionario è in forma anonima e le risposte ottenute saranno trattate solamente a fini statistici. Grazie per la collaborazione.
Continua...

Seguiteci anche su:

TwitterFacebookGoogle +Pinterest