Carta Gravimetrica d'Italia

Azioni sul documento

Img

E’ stata realizzata una nuova carta gravimetrica d’Italia e mari limitrofi alla scala 1:1250000 utilizzando dati di terra e marini estratti rispettivamente dai databases di ISPRA – Dipartimento Difesa del Suolo e di OGS Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale - Dipartimento di Geofisica della Litosfera. La totalità dei dati è stata riferita alla IGSN71 (International Gravity Standardization Net) e la gravità normale è stata calcolata con la formula del 1980. Per i dati di terra è stata elaborata l’Anomalia di Bouguer usando una densità di 2.67 g/cm3 ; la correzione topografica è stata estesa ad un raggio di 166.736 km dal punto stazione. L’elaborazione dei dati marini, la maggior parte dei quali è stata acquisita lungo linee di navigazione, è consistita nel solo calcolo della Anomalia in Aria Libera. E’ stato ottenuto un grid interpolando la totalità dei dati gravimetrici su una maglia regolare con intervallo di 1 Km; la mappa risultante è basata sul contour di tale griglia con rappresentazione shaded relief a colori.
La carta contiene informazioni sulle anomalie di gravità a media scala per studi geofisici relativi alla geologia profonda ed agli elementi tettonici del territorio italiano. Essa può essere considerata come uno strumento utile per l’identificazione dei principali lineamenti strutturali e per delineare i principali elementi geologici a scala regionale.
Si ringraziano ENI S.p.A. - Exploration & Production Division, per il permesso di utilizzare i dati gravimetrici di loro proprietà e residenti nel database dell’ISPRA, e B.R.G.M. CDG/MA per aver fornito i dati gravimetrici onshore della Corsica.

Per informazioni, contattare: Dr. Fernando Ferri (ISPRA-SUO-GFI)