Reti Sperimentali Frane

Azioni sul documento

 

Il monitoraggio dei parametri che concorrono alla predisposizione, innesco ed evoluzione di processi naturali quali, per esempio, l’instabilità dei versanti o l’accumulo di stress tettonico in aree interessate da sistemi di faglie attive, assume un ruolo determinante nella predisposizione di strumenti per la riduzione del rischio. Il monitoraggio di aree ad elevato rischio (soggette a terremoti, vulcanismo, subsidenza, frane..) consente da un lato un incremento delle conoscenze per la definizione di modelli geologici e geotecnici di evoluzione dei fenomeni, dall’altro la messa a punto di sistemi di controllo per l’attenuazione del rischio sulla base dell’individuazione di soglie di allarme. Tale attività rappresenta quindi un valido strumento di supporto per la preservazione e lo sviluppo dell'ambiente ma soprattutto fornisce un contributo alla elaborazione di strategie a scala locale e regionale per la gestione del rischio naturale in aree intensamente abitate, dove sono presenti infrastrutture importanti o particolarmente sensibili a causa della frequenza dei fenomeni stessi. Le reti di monitoraggio geodetico basate su tecniche di rilievo terrestre e satellitare consentono di apprezzare spostamenti planoaltimentrici subcentimetrici (anche sub millimetrici nel caso della livellazione geometrica di alta precisione), purché ovviamente sia posta la massima cura in tutte le fasi inerenti l’acquisizione e l’elaborazione dei dati. Tali potenzialità sono strettamente dipendenti dalla strumentazione utilizzata, dalla topologia delle reti, dalla durata delle sessioni di misura e dal software di elaborazione dei dati. Il Servizio Geofisica di ISPRA ha avviato da alcuni anni una linea di attività incentrata sulle applicazioni delle metodologie geodetiche per il controllo degli spostamenti superficiali in aree urbane per cause antropiche, su fenomeni franosi anche sismoindotti e su deformazioni gravitative profonde del tipo “sackung” attraverso GPS (Global Positioning System) e distanziometro.