Crust-Mantle relationships close at hands. Walking through the Ulten-Nonsberg orogenic lower crust

Azioni sul documento

Goldschmidt Conference - Florence, 2013

Crust-Mantle relationships close at hands. Walking through the Ulten-Nonsberg orogenic lower crust

Questa escursione di due giorni è dedicata all’osservazione di rocce uniche nel panorama geologico italiano, affioranti nell’unità d’Ultimo della nuova cartografia geologica alla scala 1:50.000. L’unità d’Ultimo è conosciuta nella letteratura specialistica anche con il nome di zona d’Ultimo o Nonsberg-Ulten Zone. Si tratta di un basamento cristallino Varisico essenzialmente costituito da paragneiss e migmatiti di alta pressione che includono lenti di peridotiti del mantello. Questa associazione litologica ha avuto origine in una zona di collisione continentale che raggiunse il picco metamorfico 340-330 milioni di anni fa. L’eccezionalità dell’unità d’Ultimo risiede nella possibilità di osservare sul terreno la trasformazione di peridotiti a spinello in peridotiti caratterizzate dall’associazione granato-spinello. Questa transizione è accompagnata dalla reazione con fluidi crostali che producono la cristallizzazione di abbondante anfibolo ± flogopite ± dolomite ± apatite.
L’escursione ha lo scopo di rendere accessibile una lunga tradizione di studi petrologici iniziati già dalla seconda metà del XIX secolo e che ha permesso di aumentare la nostra conoscenza sui processi metasomatici indotti dal trasferimento di elementi da sorgenti crostali subdotte verso reservoir mantellici. La prima parte della guida riassume, in modo schematico, la geologia dell’unità d’Ultimo e le varie ipotesi petrogenetiche proposte. La seconda parte illustrerà le peridotiti a granato-spinello della zona della Conca di Brez/Samerberg (primo giorno) e l’entusiasmante traversata di alta montagna attraverso la catena delle Maddalene, dalla Malga di Monte d’Ora (Val d’Ultimo, prov. di Bolzano) verso la Val Lavazzè (Val di Non, prov. di Trento), per osservare le relazioni fra peridotiti, pirosseniti e migmatiti (secondo giorno).

 

DOI 10.3301/GFT.2014.04

Visualizza la pubblicazione

ISPRA
Periodici tecnici
(Periodici Tecnici) Geological Field Trips
6 (2.1)/2014
2038-4947