Diossine, furani e policlorobifenili

Azioni sul documento

Indagine ambientale nella Regione Campania

Diossine, furani e policlorobifenili

Il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio ha stipulato, nell’estate del 2003, una Convenzione con l’APAT – Agenzia per la protezione dell’ambiente e per i Servizi Tecnici (oggi ISPRA) - avente come obiettivo “… il potenziamento immediato dell’attività di indagine, analisi e monitoraggio del territorio campano in funzione dell’emergenza diossina, nonché per l’avvio dei primi interventi di messa in sicurezza e bonifica dei terreni inquinati…”. Il primo obiettivo era teso in particolare all’individuazione delle aree in cui la contaminazione rilevata non richiedesse ulteriori approfondimenti, a meno dell’acquisizione di dati riferiti a sorgenti/situazioni puntuali (ovvero di particolari catene trofiche); il secondo obiettivo è stato quello di individuare le concentrazioni zonali dei contaminanti con cui confrontare i risultati delle analisi che si sono effettuate successivamente.

Scarica la pubblicazione (pdf - 10 Mb)

Pubblicazione disponibile solo in formato elettronico.

ISPRA
Quaderni
(Quaderni) Laboratorio
1/2012
978-88-448-0479-4
archiviato sotto: