Trasmissione informazioni D.Lgs.351-99

Azioni sul documento

D.Lgs. 351/99 e decreti attuativi: trasmissione delle informazioni dalle regioni all’APAT

Trasmissione delle informazioni sulla valutazione e gestione della qualità dell'aria (D.Lgs. 4 agosto 1999 n.351, D.M. 2 aprile 2002 n.60, D.M. 1° ottobre 2002 n. 261 e D.Lgs. 21 maggio 2004 n. 183)

In base al D.Lgs 4 agosto 1999 n. 351 di attuazione della Direttiva quadro sulla qualità dell'aria ambiente 96/62/CE, e al D.M. 2 aprile 2002 n. 60 di recepimento delle Direttive "figlie" 1999/30/CE e 2000/69/CE e al D.Lgs. 21 maggio 2004 n. 183 di attuazione della direttiva 2002/3/CE, le Regioni comunicano al Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e al Ministero della Salute, per il tramite dell'APAT, le informazioni relative alla valutazione della qualità dell'aria sul proprio territorio.
In particolare:
le Regioni trasmettono (art. 5 del D.M. 60):

  • Metodi di valutazione preliminare per biossido di azoto, ossidi di azoto, biossido di zolfo, materiale particolato, piombo, benzene e monossido di carbonio:
    i metodi seguiti per la valutazione preliminare della qualità dell'aria ambiente (art. 5 del D.Lgs 351) per biossido di azoto, ossidi di azoto, biossido di zolfo, materiale particolato, piombo, benzene e monossido di carbonio;
  • Questionario:
    le informazioni di cui all'articolo 12, comma 1, lettera a), punti 1 e 2), e lettera b) del D.Lgs 351, integrate come previsto dal comma 2 dell'art. 5 del D.M. 60, e le informazioni di cui agli articoli 12 e 24 del D.M. 60, relativamente a : biossido di azoto, ossidi di azoto, biossido di zolfo, materiale particolato e piombo, benzene e monossido di carbonio. La prima trasmissione è relativa all'anno 2001 per biossido di azoto, ossidi di azoto, biossido di zolfo, materiale particolato e piombo, all’anno 2003 per il benzene e il monossido di carbonio..
    Per la comunicazione del questionario utilizzare i moduli in formato excel qui scaricabili (nuovo formato approvato con Decisione della Commissione Europea 2004/461/CE del 29/04/2004).

Le Regioni trasmettono (art.12 del D.Lgs.351):

  • Piani e Programmi:
    i piani e i programmi per il raggiungimento dei valori limite (art. 8 del D.Lgs 351) per le zone e gli agglomerati nei quali i livelli di uno o più inquinanti eccedono il valore limite aumentato del margine di tolleranza. La prima trasmissione è relativa all'anno 2001.
    Per la comunicazione delle informazioni sui piani e programmi utilizzare i moduli qui scaricabili

Le Regioni trasmettono (art. 9 del D.Lgs. 183):

  • Metodi di valutazione preliminare per l'ozono:
    i metodi seguiti per effettuare la valutazione preliminare della qualità dell'aria per l'ozono (art. 6 del D.Lgs. 183).