I Tipi e le Unità Fisiografiche di Paesaggio

Azioni sul documento

Tipi e Unità Fisiografiche

 

Per classificare e cartografare i paesaggi italiani è stata definita come unità territoriale di riferimento l’”Unità fisiografica di paesaggio”. Con questo termine intendiamo porzioni di territorio geograficamente definite che presentano un caratteristico assetto fisiografico e di pattern di copertura del suolo. Ciascuna di queste unità è attribuibile ad uno dei 37 “Tipi fisiografici di Paesaggio” riconosciuti e codificati per il territorio italiano nel corso del lavoro.
Come chiave classificativa principale dei paesaggi alla scala 1:250.000 sono state quindi scelte le caratteristiche litogeomorfologiche e strutturali del rilievo e la loro distribuzione nello spazio (che nel complesso possiamo sintetizzare col termine fisiografia).
Tale scelta è stata effettuata a conclusione di una fase di sperimentazione, nel corso della quale sono stati analizzati tutti gli aspetti (fisici, biotici, antropici) che concorrono all’individuazione e alla distinzione dei paesaggi alla scala 1:250.000, per valutare se esistessero e quali fossero quelle caratteristiche “guida” alla relativa cartografia a questo livello di dettaglio cartografico. Da questa analisi si è osservato che le caratteristiche discriminanti che meglio guidano la suddivisione del territorio in unità omogenee alla scala regionale sono per l’appunto le caratteristiche fisiografiche. Gli altri aspetti fisionomici che caratterizzano il paesaggio, riassumibili nella copertura del suolo (vegetazionale e antropica) e nella pedologia, a questa scala di basso dettaglio si configurano come mosaico all’interno delle strutture del rilievo, assumendo pattern caratteristici a seconda delle diverse tipologie fisiografiche di paesaggio.

 

Il telerilevamento è stato scelto come principale metodo di indagine, in quanto consente uno studio sinottico del territorio, coerente con l’obiettivo di cartografare unità sistemiche complesse per definizione come sono i paesaggi.

 

Per l’intero territorio nazionale sono state cartografate, codificate e descritte, attraverso un lavoro di aerofotointerpretazione “a tappeto” in stereoscopia e l’utilizzo di dati cartografici ancillari, 2160 “Unità fisiografiche di paesaggio”, ciascuna associabile ad uno dei 37 “tipi fisiografici di paesaggio” ( Carta dei tipi e delle unità fisiografiche d’Italia” scala 1:250.000). Tutti gli elaborati, le descrizioni ed i dati connessi sono organizzati in un Sistema Informativo Territoriale.