Aria

Azioni sul documento

img

 

L'inquinamento dell'aria è dato dalla contaminazione dell'ambiente indoor o outdoor da parte di agenti chimici, fisici o biologici che modificano le caratteristiche naturali dell'atmosfera. Apparecchi per il riscaldamento delle abitazioni, i motori dei veicoli, gli impianti industriali e gli incendi boschivi sono comuni sorgenti di inquinamento atmosferico. Inquinanti di grande interesse per la salute pubblica sono il materiale particolato (PM10), il monossido di carbonio (CO), l'ozono (O3), il biossido di azoto (NO2) e quello di zolfo (SO2).

L'inquinamento atmosferico danneggia sia la salute umana che l'ambiente. In Italia, le emissioni di molti inquinanti atmosferici sono diminuite notevolmente negli ultimi decenni, con conseguente miglioramento della qualità dell'aria; tuttavia, le concentrazioni di inquinanti atmosferici sono ancora troppo elevate e i problemi di qualità dell'aria persistono. Questo accade anche perché il rapporto tra emissioni (ciò che esce dai tubi di scappamento delle automobili o dai camini di case e industrie) e concentrazioni in atmosfera degli inquinanti (che descrivono la qualità dell'aria che effettivamente respiriamo) non è generalmente diretto e lineare: la concentrazione osservata e la sua variabilità nel tempo e nello spazio dipendono infatti, oltre che dal carico emissivo, da altri fattori, legati alla meteorologia e alla reattività chimica delle specie emesse. Questo vale ad esempio per PM10, O3, NO2 che, in parte o interamente, si formano in atmosfera a partire da altre sostanze dette "precursori".

È necessario stimare le emissioni, attraverso gli inventari delle emissioni in atmosfera, e misurare le concentrazioni per valutare la qualità dell'aria in modo da poter studiare i fenomeni e pianificare una serie di misure e azioni da intraprendere mediante dei piani e programmi di risanamento della qualità dell'aria.

 

Principali attività dell'ISPRA

  • Emissioni. L'inventario nazionale delle emissioni in atmosfera consente di individuare le principali fonti di emissione a livello nazionale e descriverne gli andamenti nel tempo.
  • Qualità dell'aria. ISPRA organizza e rende disponibili i dati nazionali di qualità dell'aria che raccoglie nell'ambito dello scambio europeo di informazioni (Exchange of Information, EoI).
  • Piani per la qualità dell’aria e Impatto dell’inquinamento atmosferico su beni culturali e carichi critici.
Eventi e Notizie
11 luglio 2017 Relazione sullo Stato dell'Ambiente 2016
Genova,
28 giugno 2017
I° Forum Nazionale sui “Fumi” delle navi
11 giugno 2017 G7 Ambiente
Roma, Aula del Chiostro - Facoltà di Ingegneria Civile e Industriale dell’Università “La Sapienza”,
12 giugno 2017 - 13 giugno 2017
Presentazione Poster ISPRA al XXXV Congresso nazionale UNIDEA