Benvenuto in Previsioni Meteo
 

Previsioni Meteo

Modelli BOLAM e MOLOCH

Ultimo aggiornamento: 05/07/2019

Il modello idrostatico ad area limitata BOLAM (BOlogna Limited Area Model) operativo presso l'ISPRA nell'ambito del SIMM - Sistema previsionale Idro-Meteo-Mare Ŕ la versione parallela del modello sviluppato presso l'Istituto di Scienze dell'Atmosfera e del Clima del Consiglio Nazionale delle Ricerche (ISAC-CNR), sezione di Bologna. Attualmente, il BOLAM Ŕ implementato in due diverse configurazioni su macchina parallela SGI-Altix e su un cluster HPC Linux a 16 nodi, 256 core, mentre originariamente il modello era stato implementato su un macchina massivamente parallela, QUADRICS, dotata di 128 processori, costruita dall'Alenia (di qui il precedente nome QBOLAM).Domini BOLAM

I domini d'integrazione di BOLAM utilizzati nelle due diverse configurazioni sono presentati in figura: dominio a 0.07° (linea continua blu); dominio a 0.1° (linea tratteggiata rossa); dominio a 0.3° (linea tratteggiata arancione). Si tratta di uno dei primi modelli disponibile in Italia in grado di fornire delle previsioni meteorologiche sull'intero Mare Mediterraneo, con un allora passo di griglia di circa 10 km. 

Dalla fine del 2012, prima in via sperimentale e poi operativamente, la componente meteorologica del SIMM si Ŕ, inoltre, arricchita con una versione del modello MOLOCH ad alta risoluzione (0.0225░) sull'Italia in grado di rappresentare esplicitamente i fenomeni convettivi. Anche il MOLOCH Ŕ sviluppato dall'ISAC-CNR, e il suo dominio Ŕ anch'esso riportato in figura (linea continua verde). La stretta collaborazione che si ha con l'ISAC-CNR su questa tematica rende possibile l'implementazione operativa nel SIMM delle versioni ultime di questi modelli. Per il BOLAM a 0.07░ e il MOLOCH a 0.0225░ sono operative nel SIMM le versioni 2019.

Ai modelli BOLAM e MOLOCH sono accoppiati in cascata i modelli di previsione dello stato del mare e di previsione dell'elevazione marina per l'Alto Adriatico e, in particolare, per la laguna di Venezia (al fine di monitoraggio degli eventi di acqua alta), che costituiscono quindi la struttura del SIMM per la previsione a breve termine meteorologica e meteo-marina.

Le previsioni a 84 ore (3 giorni e mezzo) sul bacino del Mediterraneo, per diversi campi a terra (passo orario) e in quota (passo a 3 ore), prodotte dal modello BOLAM a 0.1° sono disponibili nella sezione "Previsioni 0.1° BOLAM sul bacino del Mediterraneo". Le previsioni a 132 ore (5 giorni e mezzo) sul Mediterraneo, sempre per diversi campi a terra e in quota (tutti a passo orario), prodotte dal modello BOLAM a 0.07° sono disponibili nella sezione "Previsioni 0.07° BOLAM sul bacino del Mediterraneo", mentre quelle a 84 ore sull'Italia prodotte dal MOLOCH sono disponibili nella sezione "Previsioni MOLOCH sull'Italia".

Le variazioni nel tempo di pressione sul livello del mare, precipitazione oraria, temperatura a 2 metri, umiditÓ relativa a 2 metri e vento a 10 metri per diverse localitÓ italiane previste giornalmente dal BOLAM a 0.07░ sono consultabili nella sezione "Meteogrammi". 

Le previsioni sono prodotte giornalmente e il modello BOLAM nelle due configurazioni Ŕ inizializzato con le previsioni dell'Integrated Forecasting System (IFS) dell'European Centre for Medium-Range Weather Forecasts (ECMWF) considerando la corsa delle 1200 UTC del giorno precedente e la corsa delle 0000 UTC del giorno corrente, mentre il modello MOLOCH Ŕ inizializzato con le previsione del BOLAM a 0.07° ottenute con le due corse. Sulle mappe prodotte Ŕ pertanto riportato con la dicitura INIZ. il giorno e l'ora del run dell'IFS dell'ECMWF che fornisce l'inizializzazione (anche nel caso del MOLOCH in quanto IFS Ŕ il modello globale in cima alla catena di previsione meteorologica), con la dicitura VALID. il giorno e l'ora di validitÓ della previsione e con la dicitura T il tempo (in ore) trascorso dall'istante iniziale.

Una descrizione pi¨ dettagliata del Sistema Idro-Meteo-Mare Ŕ reperibile nella sezione "Sistema Idro-Meteo-Mare" o nei diversi lavori presenti nella sessione "Pubblicazioni e presentazioni". Ulteriori informazioni sul sistema SIMM e, in particolare, sul segmento meteorologico possono essere richieste a: simm-pre-meteo@isprambiente.it.