Pago PA

Azioni sul documento

L’ISPRA, quale Ente Pubblico, ha l’obbligo di aderire alla normativa prevista dall’art.5 del Codice dell’Amministrazione Digitale e dall’ articolo 15, comma 5-bis del D.L. 179/2012 per la riscossione dei tributi e pagamenti, con le modalità previste e denominate pagoPA®.

 

 

Questo sistema consente di eseguire i pagamenti con le seguenti modalità:

 

Online

  • sul sito web https://ispra.istitutoricerca.plugandpay.it/ tramite carta di credito o debito o prepagata sui principali circuiti, oppure tramite bonifico bancario, nel caso si disponga di un conto corrente presso una qualunque delle banche italiane del Gruppo Intesa SanPaolo

  • sulla propria home banking utilizzando il circuito CBILL, ricercando l’ISPRA con il codice interbancario A0VFB nell’elenco delle Aziende e riportando il Numero Avviso e l’importo presenti sull’Avviso.

 

Sportello fisico

  • presso tutte le banche e gli altri prestatori di servizio di pagamento (PSP) aderenti all’iniziativa tramite i canali da questi messi a disposizione (sportello fisico, ATM).

  • presso le tabaccherie con circuito Banca 5 e i punti vendita SisalPay e LIS Paga tramite il Codice a Barre presente sulla stampa dell’avviso.

Qualora il codice a barre non venga letto, nella modalità manuale potrebbe essere richiesto il codice Azienda A0VFB.

 

Con la possibilità di scegliere l’intermediario (ad esempio la banca che permette il pagamento con i minori costi delle operazioni o quella più veloce).

 

L’elenco dei punti abilitati a ricevere pagamenti tramite pagoPA®, con l’indicazione dei canali presso cui puoi presentare un avviso di pagamento (sportello fisico; home banking; app mobile; phone banking, ATM), è disponibile alla pagina

http://www.agid.gov.it/agenda-digitale/pubblica-amministrazione/pagamenti-elettronici/psp-aderenti-elenco

 

Si precisa che non è possibile eseguire il pagamento con Poste Italiane in quanto tale Istituto, al momento, consente pagamenti su pagoPA® solo su conti correnti di incasso postali.