7° Conferenza di Revisione della Convenzione per la Sicurezza Nucleare

Azioni sul documento
7° Conferenza di Revisione della Convenzione per la Sicurezza Nucleare

E' in corso da lunedì 27 marzo 2017 fino al prossimo 7 aprile, presso la sede della IAEA di Vienna, la 7° Conferenza di revisione della Convenzione per la Sicurezza Nucleare, con particolare riferimento alle centrali nucleari.

Nell'ambito del Gruppo di revisione n. 6 -  composto oltre che dall’Italia, da  Albania, Bulgaria,  Cile,  Indonesia,  Lussemburgo, Paraguay, Regno Unito, Repubblica Ceca, Repubblica di Korea e Singapore -  il giorno 28 marzo la delegazione italiana ha illustrato la presentazione nazionale sulle modalità di assolvimento degli obblighi della Convenzione, che è stata successivamente discussa dal Gruppo stesso.

Al termine della discussione, il Gruppo di revisione ha sottolineato il soddisfacimento da parte dell'Italia degli obblighi della Convenzione e ne ha riconosciuto il ruolo attivo nella cooperazione internazionale e nella definizione di accordi bilaterali con le omologhe Autorità dei Paesi confinanti per la gestione di eventuali situazioni di emergenza e per lo scambio di informazioni in tema di sicurezza nucleare.

E' stato formulato il suggerimento di incrementare le risorse umane dell'Autorità di regolamentazione competente, anche al fine di assicurare la continuità generazionale, nonché di completare in tempi certi la transizione delle funzioni di regolamentazione e controllo al nuovo Ispettorato per la Sicurezza Nucleare e la Radioprotezione (ISIN).

E' stata altresì ribadita l'importanza che da parte italiana si completi  il processo di localizzazione e costruzione del Deposito Nazionale dei rifiuti radioattivi, anche come condizione per il completamento dello smantellamento delle centrali nucleari.