Terza giornata di Geologia e Storia: Cavità sotterranee nascoste o scomparse sotto il tessuto urbano

Azioni sul documento
Terza giornata di Geologia e Storia: Cavità sotterranee nascoste o scomparse sotto il tessuto urbano
Per partecipare a questo evento è necessario registrarsi

Il Dipartimento per il Servizio Geologico d’Italia – ISPRA, la Società Geografica Italiana e la SIGEA propongono una giornata di studio riguardante le “Cavità sotterranee nascoste o scomparse sotto il tessuto urbano. “

Tale giornata è la terza del ciclo “Giornate di studio di Geologia e Storia”, appuntamenti organizzati per fare il punto sull’attuale stato delle conoscenze riguardo l’ importanza delle fonti storiche e cartografiche per lo studio dei fenomeni geologici e degli eventi catastrofici naturali.

La tematica affrontata in questa giornata di studio verterà sui numerosi vuoti sotterranei ancora presenti al di sotto delle città italiane ed in particolare delle aree metropolitane, come Roma, Napoli, Cagliari e Palermo.

Le cavità sotterranee dimenticate sotto il tessuto urbano sono molte, caratterizzate a volte da grande estensione e appartenenti a differenti  tipologie: catacombe, cunicoli idraulici, ipogei di vario titolo, cave per estrazione di materiali da costruzione etc. Molti ipogei, un tempo noti,  sono stati cercati per secoli e mai più ritrovati perché ormai coperti dalle strutture urbane.

La Giornata di studio sulle cavità sotterranee sarà occasione per confrontarsi con il mondo scientifico e soffermarsi sull’importanza della multidisciplinarità delle ricerche nonché sull’importanza della ricerca storica e cartografica da affiancare a quella geologica al fine di individuare aree sotterranee dimenticate, fonti di potenziale pericolo di crollo e sprofondamento.

Le tematiche principali affrontate nelle prime sei giornate programmate saranno le seguenti:

Tali giornate di studio saranno anche occasione per confrontarsi con il mondo scientifico e soffermarsi sull’importanza della multidisciplinarità delle ricerche scientifiche nonché  sul breve confine che separa la geologia dalla ricerca storico-archeologica per l’attenta lettura del territorio.

Per l’invio di contributi, comunicazioni orali o poster, bisognerà compilare l’apposita scheda ed inviarla a: geostoria@isprambiente.it entro e non oltre il 15 dicembre 2019.

Calendario degli eventi

Prima circolare

archiviato sotto: