Bonifica dei punti vendita carburanti

Azioni sul documento

Il processo di ammodernamento e razionalizzazione della rete italiana di distribuzione dei carburanti, caratterizzata nel passato dalla presenza diffusa di punti vendita, secondo recenti dati Ispra, ha dato luogo al 20% circa dei siti potenzialmente contaminati del territorio nazionale. Secondo Assopetroli, in seguito all’emendamento Galimberti, verranno chiusi circa 3.000 impianti con la dismissione di circa 10.000 serbatoi e il probabile avvio di numerosi procedimenti ambientali. La numerosità degli interventi, la collocazione dei siti spesso posizionati in centri abitati e la natura dei contaminanti presenti nei prodotti petroliferi, ha reso necessaria una disciplina mirata e semplificata finalizzata alla gestione dei procedimenti di bonifica: il Decreto Ministeriale del 12 febbraio 2015, n. 31. Questa giornata di approfondimento vuole rappresentare pertanto un primo focal point sul tema, per l’approfondimento dei percorsi amministrativi aggiornati ai recenti sviluppi tecnici, unitamente alla presentazione di nuove tecnologie di bonifica con l’obiettivo di individuare soluzioni sostenibili, che coniughino interessi ambientali, sociali ed economici.

All'incontro partecipa un esperto ISPRA

Ulteriori informazioni

archiviato sotto: