Deforestation made in Italy

Azioni sul documento

Le responsabilità delle imprese e dei consumatori italiani nella deforestazione dei paesi tropicali

Deforestation made in Italy

La scorsa estate, mentre grandi incendi devastavano le foreste della Siberia, dell’Amazzonia e dell’Africa centrale, la Commissione Europea ha adottato una comunicazione in cui delinea un nuovo quadro di azioni volte a proteggere e ripristinare le foreste del pianeta, che custodiscono l’80% della biodiversità terrestre e costituiscono una risorsa fondamentale nella lotta contro i cambiamenti climatici. Tra le azioni previste dalla Commissione risaltano quelle legate alla importazione di materie prime la cui produzione è collegata, direttamente e indirettamente, ai processi di deforestazione. L’Italia è un tradizionale importatore di materie prime a rischio di deforestazione: non solo legname, ma anche carni, soia, olio di palma, caffè, cacao, cuoio,… Il workshop intende presentare i primi risultati delle indagini su tali flussi di importazione e le modalità per promuovere consumi deforestation free.

Alla tavola rotonda partecipa un esperto Ispra

Ulteriori informazioni

archiviato sotto: