II edizione delle Giornate tecniche del GLAMM "Selvatici e selvaggi. Loro e noi"

Azioni sul documento

Le evidenze scientifiche a supporto della ricerca di strategie di coesistenza tra uomo e grandi mammiferi in un mondo sempre più stretto

A Ferrara il 28 e 29 novembre un convegno sulle problematiche della coesistenza dell’uomo con i  grandi mammiferi: conflitti tra mammiferi e uomo, danni da fauna, esperienze di gestione delle problematiche.

Si terrà a Ferrara, il 28 e 29 novembre, la seconda edizione delle “giornate tecniche del GLAMM”, il gruppo specialistico dell’Associazione Teriologica Italiana (ATIt) che si occupa di promuovere e divulgare lo studio, la conservazione e la gestione dei grandi mammiferi in Italia.

Il workshop, organizzato con il patrocinio di ISPRA e della Regione Emilia Romagna, affronterà il rapporto tra l’uomo e i grandi mammiferi, che, nell’era dell’Antropocene, si trovano a condividere spazi sempre più stretti e quindi a incontrarsi sempre più spesso. Le interazioni e le loro conseguenze verranno affrontate sia dal punto di vista dell’uomo che di quello della fauna, usando le migliori evidenze scientifiche a disposizione.

Alle due giornate parteciperanno diversi ricercatori di ISPRA, che presenteranno dati e analisi relative a diversi gruppi tassonomici e casistiche; in particolare gli esperti dell’ISPRA affronteranno il tema delle problematiche dei danni da cinghiale e da ungulati in genere. Si parlerà anche della coesistenza tra lupo e attività umane.

La giornata del 28 novembre, che si svolgerà nel Museo Civico di Storia Naturale di Ferrara, sarà dedicata agli incontri tra gli uomini e i grandi mammiferi. La sessione della mattina, coordinata da Piero Genovesi di ISPRA e da Stefano Grignolio dell’Università di Sassari, sarà dedicata alla “fauna urbana”, e si valuteranno cause, rischi e soluzioni relative all’ingresso dei grandi mammiferi nei contesti urbanizzati. Il pomeriggio invece si affronterà la problematica del “disturbo alla fauna”, approfondendo quali possono essere gli impatti delle attività ricreative e di ricerca in ambienti naturali, e le loro ricadute sulla conservazione dei grandi mammiferi.

Il 29 novembre, presso la Sala Estense del Comune di Ferrara, si parlerà dei conflitti legati alle attività agro-silvo-pastorali. Si affronteranno le questioni dei danni e delle misure di prevenzione e di mitigazione, con l’obiettivo di rispondere con evidenze numeriche e con un approccio tecnico/scientifico a queste tematiche spesso al centro di forti conflitti sociali. Ma si parlerà anche dell’impatto delle pratiche gestionali sulle popolazioni dei grandi mammiferi.

L’evento è organizzato dal GLAMM, in collaborazione con il Museo Civico di Storia Naturale di Ferrara e Dipartimento di Scienze della Vita e Biotecnologie dell’Università di Ferrara, ed è patrocinato da ISPRA e dalla Regione Emilia-Romagna.

L’evento è a numero chiuso, e le prenotazioni per la giornata del 28 sono chiuse. Per il 29 è possibile iscriversi compilando il formulario a questo link: https://forms.gle/QjKKGxzDapgbkmm39

L'evento è patrocinato da ISPRA.

L'evento sarà ripreso in streamig video https://www.youtube.com/c/ISPRAVideoStreaming/live

Seconda circolare

archiviato sotto: