Partecipazione alla 41a Conferenza delle Parti contraenti la Convenzione sull’inquinamento marino causato dall’immersione di rifiuti e altre sostanze

Azioni sul documento
Partecipazione alla 41a Conferenza delle Parti contraenti la Convenzione sull’inquinamento marino causato dall’immersione di rifiuti e altre sostanze

Dal 7 all’11 ottobre si sono tenute a Londra, presso la sede dell’IMO (Organizzazione marittima internazionale), la 41a Conferenza delle Parti Contraenti la Convenzione e la 13a Conferenza delle Parti Contraenti il Protocollo e vi hanno partecipato 2 esperti dell’ISPRA che hanno affiancato, nella delegazione italiana, il rappresentante del Corpo delle Capitanerie di Porto e il rappresentante permanente presso l’Ambasciata italiana a Londra.

Nel corso di quest’ultima conferenza la discussione ha riguardato, tra le varie tematiche, l’approvazione delle linee guida specifiche per la valutazione delle piattaforme e altre strutture in mare; lo stoccaggio di anidride carbonica nei fondali marini; lo smaltimento delle imbarcazioni in vetroresina, i rifiuti e le microplastiche in mare.

E’ stato evidenziato anche l’aspetto dell’immersione in mare delle fanerogame accumulate nei porti e nelle spiagge del Mediterraneo, tema su cui l’Italia ha invitato tutte le parti contraenti a presentare esperienze in merito, mentre è stata sottolineata l’importanza di rivolgere l’attenzione alle plastiche e altri contaminati associati.

Ulteriori informazioni

archiviato sotto: