SEARCH

Azioni sul documento

Progetto INDOOR SCUOLE

 

ImmagineLa qualità indoor degli ambienti scolastici è importante per il benessere e la salute dei bambini e degli adulti che vi lavorano.

Da molti anni l’attenzione della ricerca al binomio “ambiente e salute” ha contribuito a migliorare non soltanto le nostre leggi e le tecnologie a basso impatto ambientale, ma anche le capacità individuali e delle comunità locali nel difendersi da alcuni rischi.

La qualità dell’ambiente confinato (indoor), nel quale si trascorre gran parte del nostro tempo, rappresenta un importante requisito per il benessere e la salute dell’uomo.

In relazione alla maggiore vulnerabilità dei bambini rispetto agli adulti agli inquinanti chimici in aria indoor - i bambini assorbono maggiori quantità di inquinati rispetto al loro peso corporeo e alle loro capacità metaboliche - è importante che negli ambienti scolastici sia garantita un’elevata qualità indoor. Il diritto dei bambini ad un ambiente di vita sano, si manifesta con maggior evidenza laddove sussistono casi di bambini con problemi respiratori dovuti ad allergie e/o ad asma.

La qualità dell’aria che respiriamo all’interno degli edifici, è influenzata non solo da inquinati presenti nell’aria esterna (inquinanti chimici es. emissioni del traffico, delle industrie e inquinanti biologici es. pollini, muffe, e batteri), ma anche dagli inquinati presenti all’interno dell’edificio stesso e rilasciati dai materiali di costruzione, dagli arredi, dai materiali didattici e dai prodotti per l’igiene e la pulizia. Anche le persone che occupano l’edificio rappresentano una fonte di emissioni inquinanti; le variabili microclimatiche come la temperatura, l’umidità e la ventilazione, influenzano poi la concentrazione e la pericolosità degli stessi.

Il continuo sviluppo tecnologico e le rinnovate esigenze del mercato si mostrano ora maggiormente attente allo sviluppo e all’impiego di prodotti più rispettosi della salute e dell’ambiente (es: ecolabel prodotti ecologici); l’ accresciuta conoscenza su materiali e prodotti con basso impatto nell’ambiente indoor favorisce quindi scelte più consapevoli, aiutando al tempo stesso a gestire al meglio gli eventuali rischi derivanti.
Pertanto, consapevolezza individuale e politiche per la qualità dell’ indoor, si configurano come strumenti fondamentali per ridurre l’esposizione ai fattori di rischio.

Il settore DeterminantiAmbientali di Salute di ISPRA ha partecipato a  diversi progetti e iniziative in tema di aria indoor: