Progetto SEARCH I

Azioni sul documento

Il Progetto SEARCH I (School Environment and Respiratory Health of Children, 2007-2010) rientra tra le attività Ambiente e Salute ISPRA. La salute respiratoria dei bambini e l'attenzione sulla qualità degli ambienti indoor, in particolare quello scolastico, è tra le priorità delle più attuali strategie ambiente e salute  internazionali, europee e nazionali . Questa priorità è stata anche  ribadita nella V Conferenza governativa Interministeriale Ambiente e Salute, che il  Ministero dell’Ambiente e il Ministero della Salute italiani hanno  organizzato con l’OMS,  a cui hanno partecipato le delegazioni di Ambiente e Sanità dei  53 Paesi della Regione Europea dell'Organizzazione Mondiale della Sanità.
Il Progetto SEARCH,  coordinato dal REC- Ungheria (Regional Environmental Center for Central and Eastern Europe) e promosso e finanziato dal nostro  Ministero dell'Ambiente, del Territorio e del Mare, è stato condotto contemporaneamente in 6 Paesi Paneuropei (Italia, Albania, Bosnia-Erzegovina, Serbia, Slovacchia, Ungheria). Globalmente sono stati eseguiti  sopralluoghi e  misurazioni dei principali inquinanti ambientali rilevanti per il rischio respiratorio e allergico ovvero:  PM10, NOX, Aldeidi (tra cui la Formaldeide) e i cosiddetti BTEX (Benzene, Etil- benzene, toluene e xyleni). I monitoraggi ambientali hanno riguardato globalmente circa 60 scuole e 243 classi e, attraverso i questionari e le spirometrie, sono stati studiati oltre 5.000 ragazzi tra gli 11 e i 12 anni. I risultati internazionali del Progetto sono stati presentati alla Conferenza Ambiente e Salute di Parma nel marzo 2010.

School Environment and Respiratory Health of Children (SEaRCH) International research project report within the programme“Indoor air quality in European schools: Preventing and reducing respiratory diseases”

In Italia,  il gruppo di lavoro nazionale “SEARCH Italia” ha contribuito all’iniziativa paneuropea del Progetto con esperti del Ministero dell’Ambiente, della Federazione Maugeri di Varese, di ISPRA e delle  Agenzie Ambientali regionali di Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Piemonte , Sardegna, Sicilia. Hanno partecipato al Progetto anche esponenti di Federasma onlus.
Il gruppo “SEARCH Italia” oltre a programmare, organizzare ed effettuare le indagini previste dal progetto, ha creato le basi  per l'avvio di attività  aventi l’obiettivo di costruire una informazione utile sia per  dirigenti e personale scolastico che per le famiglie, specie per i genitori di bambini allergici e asmatici, al fine di mettere in atto comportamenti  a tutela della salute  attraverso azioni concrete.

Altre pubblicazioni A cura del Gruppo di lavoro Italiano:

Qualità dell'aria nelle scuole: un dovere di tutti, un diritto dei bambini:

Sintesi dei  dati delle indagini ambientali nelle scuole italiane e tutte le informazioni utili per una prevenzione attiva  e consapevole.

Qualità dell'aria nelle scuole: un dovere di tutti, un diritto dei bambini Allegati: descrive i principali inquinanti indoor e elenca semplici provvedimenti, per migliorare la qualità dell’aria indoor, da intraprendere in presenza di bambini allergici e asmatici a scuola

 

La brochure ed i risultati delle analisi ambientali e spirometriche condotte in Italia sono stati presentati  e discussi a Roma nel  Convegno “Qualità dell'aria nelle scuole: un dovere di tutti, un diritto dei bambini – INSIEME SI PUO' – Esperienze dal Progetto SEARCH”,  promosso da ISPRA, Ministero dell’Ambiente e Federasma  onlus, che si è  tenuto  presso l’Istituto  il 4 novembre 2010.    Al Convegno hanno presentato le proprie attività sul tema  i  Ministeri competenti ( Salute, Ambiente e Pubblica Istruzione), ARPA Lombardia, Federasma,  l'Associazione Nazionale Presidi, Provincia e  Comune di Roma, Ordine dei Medici.

Presentazioni: