Ricerca e applicazione di metodologie ecotossicologiche in ambienti acquatici e matrici contaminate

Azioni sul documento
Ricerca e applicazione di metodologie ecotossicologiche in ambienti acquatici e matrici contaminate

La STS ISPRA di Livorno ed il Servizio Interdipartimentale di Ecotossicologia (CRA 15), con la collaborazione di ISMAR-CNR, Università Ca’ Foscari di Venezia, la Stazione Zoologica di Napoli Anton Dohrn e il Centro Interuniversitario di Biologia Marina ed Ecologia Applicata hanno organizzato la 5a edizione delle Giornate di Ecotossicologia dal titolo “Ricerca e applicazione di metodologie ecotossicologiche in ambienti acquatici e matrici contaminate”, nei giorni 7-9 Novembre 2012 a Livorno. Questa edizione, oltre ad approfondire tematiche relative alla ricerca ed all’applicazione di metodologie ecotossicologiche nella gestione degli ambienti acquatici (marini, salmastri ed acque interne), si è aperta a problematiche inerenti la valutazione e gestione delle matrici solide contaminate. Inoltre, il convegno ha offerto ampi momenti di confronto tra ricercatori, operatori pubblici e privati sugli aspetti relativi alla certificazione ed all’accreditamento dei laboratori di ecotossicologia, sulle potenzialità applicative del nuovo manuale ISPRA sulle batterie di saggi biologici e sull’utilizzo delle indagini eco tossicologiche relativamente ad alcuni ambiti normativi  tra cui  la “pericolosità” (Codice H14) dei materiali. Sono state discusse anche tematiche emergenti, quali le possibili implicazioni sanitarie ed ambientali relative all’utilizzo dei nanomateriali e l’ecosostenibilità dei processi produttivi. Riportiamo gli Atti delle Giornate, composti dalle pubblicazioni scientifiche delle comunicazioni orali e dei posters autorizzati per la pubblicazione dai relativi autori.

Pubblicazione disponibile solo in formato elettronico

Scarica la pubblicazione (pdf 5,92 Mb)

ISPRA
Atti
/2013
978-88-448-0614-9
archiviato sotto: