Recupero e valorizzazione delle miniere dismesse: lo stato dell'arte in Italia - Atti della sessione V3 - Geoitalia 2009 - VII Forum Italiano di Scienze della Terra

Azioni sul documento
Recupero e valorizzazione delle miniere dismesse: lo stato dell'arte in Italia - Atti della sessione V3 - Geoitalia 2009 - VII Forum Italiano di Scienze della Terra

Il quaderno Ambiente e Società 3-2011, raccoglie i lavori presentati nel corso della Sessione V3 “Recupero e valorizzazione delle miniere dismesse: lo stato dell’arte in Italia” (Geoitalia 2009 – VII forum Italiano di Scienze della Terra). La Sessione è nata dalla volontà di un’azione congiunta da parte di ISPRA (Servizio Attività Museali) e di AIPAI (Associazione Italiana per il Patrimonio Archeologico Industriale), entrambi attenti al destino dei siti minerari dismessi ed alle possibilità e modalità di riconversione al fine di creare eco-musei minerari. La sessione ha visto il confronto di studiosi della materia, rappresentanti delle università, gestori di musei, i cui contributi, hanno toccato i diversi aspetti che la tematica mineraria offre. I temi affrontati ed esplicitati meglio nel quaderno 3-2011, a testimonianza della multidisciplinarietà della materia, sono tra i più diversi: il problema giuridico-normativo ed i modi per superarlo, l’aspetto tecnico-ambientale, quello antropologico-museale, la possibilità di utilizzare i siti come luoghi di sperimentazione nei settori della produzione energetica da fonti rinnovabili, la creazione di laboratori didattici e di occasioni di sviluppo economico in territori altrimenti abbandonati, la proposta di creare degli ITI “itinerari turistici integrati” a tema geo-giacimentologivo, o di progettare nuovi parchi minerari quale quello della Valle d’Aosta, l’esperienza del Parco tecnologico ed archeologico delle Colline Metallifere di recente inserito nella Rete Globale Geoparchi Unesco 2000 , la valenza scientifica di alcuni luoghi come il sito paleontologico della miniera di Pietrafitta, la creazione di percorsi didattici e divulgativi a tema minerario in aree già urbanizzate. L’obiettivo principale del lavoro è di sottolineare l’importanza della trasformazione della risorsa mineraria a risorsa culturale (con tutto ciò che questo comporta in termini di implicazioni scientifiche, storiche, sociali, economiche, di allestimento museale, di archeologia industriale) e dare voce ad un’esigenza sentita dagli stessi gestori dei musei minerari, che spesso si trovano ad operare all’interno di un quadro normativo non chiaro, che non consente una corretta gestione museale del territorio.

Scarica la pubblicazione (pdf - 2.34 mb)

ISPRA
Quaderni
(Quaderni) Ambiente e Società
3/2011
978-88-448-0478-7
archiviato sotto: