Frutti dimenticati e biodiversità recuperata - Il germoplasma frutticolo e viticolo delle agricolture tradizionali italiane. Casi studio: Molise, Friuli Venezia Giulia

Azioni sul documento
Frutti dimenticati e biodiversità recuperata - Il germoplasma frutticolo e viticolo delle agricolture tradizionali italiane. Casi studio: Molise, Friuli Venezia Giulia

L’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA), nel suo impegno nel promuovere la conservazione e la caratterizzazione della biodiversità nel mondo vegetale e animale, è giunta alla  quarta pubblicazione dei quaderni progettati per censire e codificare i frutti dimenticati e la biodiversità recuperata.
Per le caratteristiche organolettiche, di resistenza ai patogeni e nutraceutiche, di adattamento al clima locale la diffusione di queste varietà permette di limitare l’utilizzo di pesticidi e fertilizzanti ed il consumo d’acqua favorendo l’ecocompatibilità delle attività agricole con particolare riferimento alle aree protette che, in quest’ottica, potrebbero essere individuati come laboratori sperimentali viventi sulla base anche delle informazioni raccolte nei volumi di questa serie.
La diffusione di conoscenze sulle cultivar locali di specie eduli selezionate localmente, resistenti alle patologie e/o all’aridità e/o in grado di crescere su suoli svantaggiati è fondamentale, nell’ottica di sviluppo sostenibile delle attività agricole e di qualità dei prodotti individuate dalle Direttive e Regolamenti europei (Direttive 91/414/CEE, 2009/128/CE, Regolamento n. 1107/2009), dalla PAC 2014/2020, dal Testo Unico Ambientale (Decreto Legislativo 03/04/2006 n. 152), dalla Strategie per la Biodiversita e dal Piano strategico per l'Innovazione e Ricerca nel settore agricolo alimentare e forestale.

Pubblicazione disponibile solo in formato elettronico.

Scarica la pubblicazione (pdf - 8.85 mb)

ISPRA
Quaderni
(Quaderni) Natura e Biodiversità
6/2014
978-88-448-0670-5
archiviato sotto: