Il sistema spiaggia-duna della Pelosa (Stintino)

Azioni sul documento
Il sistema spiaggia-duna della Pelosa (Stintino)

Il notevole pregio paesistico del litorale di Stintino (SS) è noto in tutto il mondo grazie all’alternanza di paesaggi ed ambienti diversi ed unici. Spiagge basse e sabbiose, falesie e promontori, rias, isole ed isolotti, campi di dune e laghi costieri, praterie di Posidonia oceanica e fondali ricchi di pesci e cetacei sono gli elementi presenti e fruibili del paesaggio stintinese.

In questo Quaderno sono stati sintetizzati i risultati ottenuti da tre anni di studi per la salvaguardia ed il recupero ambientale delle risorse paesaggistiche e lo sviluppo del turismo sostenibile del tratto di mare comprendente la spiaggia della Pelosa, senz’altro uno degli ambienti di maggior pregio non solo della Sardegna, ma dell’intero Mediterraneo.
I risultati ottenuti vengono proposti in quattro aree d’interesse principali:

  • Dinamica morfologica e sedimentaria della spiaggia, dove sono illustrate le analisi relative all’evoluzione della linea di riva e alla dinamica dei flussi sedimentari. Quest’ultima è stata dedotta dall’applicazione di modelli matematici partendo dai dati sedimentologici e petrografici scaturiti dall’analisi delle sabbie, campionate in due campagne di indagine comparative.
  • Sistema dunale, dove sono rappresentati i risultati conseguiti dalle attività di monitoraggio effettuate nel triennio 2006-08. I risultati riguardano l’evoluzione morfologica anche in relazione alle opere di ripristino realizzate, una prima caratterizzazione vegetazionale delle dune e le problematiche relative alla conservazione della biodiversità.
  • Valutazione della carrying capacity, dove è riportata la stima del carico massimo turistico ammissibile per la spiaggia della Pelosa.
  • Considerazioni sul futuro della Pelosa, dove si indicano le principali azioni e linee di indirizzo da seguire per il futuro.

Scarica la pubblicazione (pdf - 13.9 mb)

    ISPRA
    Quaderni
    (Quaderni) Ricerca Marina
    1/2010
    978-88-448-0458-9
    archiviato sotto: