logo
 
 

Newsletter ISPRA n. 78 - Anno 2014

Aprile 2014
 

EVENTI

XII Conferenza del sistema nazionale per la protezione dell'ambiente. Vent'anni di controlli ambientali. Esperienze e nuove sfide
Roma, 10 - 11 aprile 2014
Appuntamento atteso da tutti gli operatori delle Agenzie per l’Ambiente regionali e delle Province Autonome e dell’ISPRA, la Conferenza vuole fare il punto sui vent’anni di controlli ambientali a partire dalla riforma del 1994, tentandone un bilancio.


Voragini in Italia. I sinkholes e le cavità sotterranee: ricerca storica, metodi di studio e d'intervento
Roma, 8 maggio 2014
Il 3° Workshop internazionale viene organizzato per fare il punto sull’attuale stato delle conoscenze dei fenomeni di sprofondamento (sinkholes) individuati nel territorio nazionale e sui problemi di sprofondamento relativi alla presenza di cavità sotterranee. 
Continua...


Il Modello Unico di Dichiarazione Ambientale 2014 (MUD)
Roma, 3 aprile 2014
Il 27 dicembre 2013 è stato pubblicato il DPCM 12 dicembre 2013 contenete il nuovo modello per la dichiarazione ambientale da utilizzare a partire da aprile 2014.
Continua...

 

 

NOTIZIE

Sezione Laboratori ISPRA
E' stata pubblicata la nuova sezione del Portale ISPRA dedicata ai laboratori dell'Istituto. I laboratori ISPRA costituiscono il riferimento dell’Istituto per le analisi e le misure in campo ambientale.
Continua...


Tre video esclusivi sulla tutela del cervo sardo
Il progetto europeo “One deer two islands”, per la tutela del cervo sardo, una specie rarissima e protetta, prevede la creazione di nuove aree di popolamento tra Sardegna e Corsica. Sono disponibili 3 video esclusivi che mostrano le attività di cattura, misura e liberazione dei rari esemplari.
Continua...


MUD 2014
Scade il 30 aprile il termine di presentazione del Mud (modello unico di dichiarazione ambientale): le imprese e le amministrazioni tenute a farlo devono servirsi dei moduli e delle indicazioni riportati nel decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri pubblicato in “Gazzetta ufficiale” il 27 dicembre 2013.
Continua...


Percorso di affiancamento per il conseguimento del riconoscimento di Tecnico Competente in Acustica Ambientale
ISPRA intende realizzare un progetto formativo per laureati che, consentendo un affiancamento in campo a tecnici competenti in acustica ambientale, permetta di conseguire i requisiti necessari per ottemperare a quanto richiesto dalla Regione Lazio per il riconoscimento del secondo anno di attività nel campo dell’acustica ambientale.
Continua...

 

PUBBLICAZIONI

Indagine conoscitiva sull’attuazione di EMAS nei Distretti Italiani. II parte
Questa ricerca, condotta dal Servizio Interdipartimentale delle Certificazioni Ambientali di ISPRA in collaborazione con il Dipartimento di Studi Aziendali dell’Università degli studi Roma Tre, ha lo scopo di fornire al lettore una panoramica sull’efficacia dell’Attestato EMAS di distretto, strumento che ha tra i principali obiettivi quello di stimolare meccanismi di sviluppo “green” di tipo partecipativo, coinvolgendo le diverse categorie di portatori d’interesse locali.
Continua...

 

Il consumo di suolo in Italia
Non accenna a diminuire, anche nel 2012, la superficie di territorio consumato: ricoperti, negli ultimi 3 anni, altri 720 km2, 0,3 punti percentuali in più rispetto al 2009, un’area pari alla somma dei comuni di Milano, Firenze, Bologna, Napoli e Palermo. In termini assoluti, si è passati da poco più di 21.000 km2 del 2009 ai quasi 22.000 km2 del 2012, mentre in percentuale è ormai perso irreversibilmente il 7,3% del nostro territorio. Ma non è solo colpa dell’edilizia. In Italia si consuma suolo anche per costruire infrastrutture, che insieme agli edifici ricoprono quasi l’80% del territorio artificiale (strade asfaltate e ferrovie 28% - strade sterrate e infrastrutture di trasporto secondarie 19% - edifici 30%) e parcheggi, piazzali e aree di cantiere (14%).
Questi alcuni dei dati contenuti nel Rapporto ISPRA sul consumo di suolo in Italia, edizione 2014.
Continua...

 

DOCUMENTARI

Una nuova via per il gas
Il documentario mostra l'approccio metodologico multidisciplinare utilizzato da ISPRA, Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, nelle attività di monitoraggio dell'ambiente marino interessato dalla realizzazione del primo rigassificatore offshore in Italia.
Continua...

 

QUESTIONARIO PER LA SODDISFAZIONE DELL'UTENTE

Vi chiediamo gentilmente di collaborare dandoci un Vostro giudizio sul Portale dell'ISPRA. Abbiamo a tal fine predisposto un questionario che Vi chiediamo di voler cortesemente compilare. Le Vostre segnalazioni ed i Vostri suggerimenti saranno utilizzati per migliorare i servizi offerti dal Portale. La compilazione del questionario è in forma anonima e le risposte ottenute saranno trattate solamente a fini statistici. Grazie per la collaborazione. 
Continua...

 

Seguiteci anche su: