logo
 
 

Newsletter ISPRA n. 85 - Anno 2015

Aprile 2015
 

Eventi

Il Modello Unico di Dichiarazione Ambientale 2015 (MUD)
Roma, 16 aprile
Il 27 dicembre 2014 è stato pubblicato il DPCM 17 dicembre 2014 contenete il nuovo modello per la dichiarazione ambientale da utilizzare a partire da aprile 2015. Il nuovo MUD, predisposto dal Servizio Rifiuti in collaborazione con Unioncamere, è stato oggetto di modifiche e integrazioni al fine di renderlo rispondente alla normativa sui rifiuti in vigore. Il seminario è volto a fornire a tutti i soggetti interessarti le necessarie informazioni per una corretta compilazione del nuovo modello.
Continua...

Valutazione dei costi ambientali e della risorsa. Direttiva Quadro Acque 2000/60/CE
Roma, 16 aprile
In occasione della presentazione del regolamento recante linee guida per la definizione dei costi ambientali e della risorsa (Environmental and Resource Cost - ERC) il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (MATTM), con il supporto dell’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA), avvia un confronto pubblico tra diverse competenze e professionalità sulle tematiche economiche ed ambientali relative all’implementazione della direttiva 2000/60/CE (Direttiva Quadro Acque) nel secondo ciclo di pianificazione dei piani di bacino di distretto idrografico.
Continua...

 

Notizie

VII Giornata nazionale sulle miniere
30-31 maggio
ISPRA, AIPAI, ANIM, ASSOMINERARIA, con il Patrocinio del Consiglio Nazionale dei Geologi (CNG) e dei Servizi Geologici Nazionale Europei (EuroGeoSurveys), nell'ambito delle iniziative: Giornata Europea dei Minerali (EMD); Giornata del Turismo Geologico G&Tday; Anno industriale tecnico europeo (E-Faith), promuovono quest'anno, il 30 e 31 maggio prossimo, la "VII Giornata Nazionale sulle Miniere" con un ricco programma sul territorio nazionale, per favorire la fruizione del patrimonio minerario e geologico. 
Continua...

Tueor ergo ero. Protezione delle strutture d’interesse storico e artistico dai rischi naturali: alcuni casi di studio nel mondo
Roma, 7 maggio
Le strutture d’interesse storico e artistico, oltre a rappresentare la memoria storica, possono essere il motore trainante per il turismo e l’economia. La loro conservazione costituisce una sfida non semplice, oggi la tecnologia offre nuovi ed efficaci strumenti per la valutazione delle pericolosità legate ai fenomeni naturali, per l’analisi della vulnerabilità delle costruzioni, anche attraverso analisi sperimentali in situ e su modelli, e per la messa a punto di interventi che rispettino i requisiti di non invasività e reversibilità, senza rinunciare alla sicurezza e, quindi, alla salvaguardia della vita umana.
Continua...

Presentazione delle nuove linee guida per la gestione delle fioriture di ostreopsis ovata e di cianobatteri nelle acque di balneazione
Roma, 20-21 aprile
Il 20 e 21 aprile p.v. presso la sede dell’Istituto Superiore di Sanità, viale Regina Elena 299 Roma, sarà tenuto il Convegno “Presentazione delle nuove Linee guida per la gestione delle fioriture di Ostreopsis cf.ovata e di cianobatteri nelle acque di balneazione”. L’evento ha lo scopo di fornire le conoscenze necessarie per effettuare una corretta valutazione e gestione del rischio associato alle fioriture di Ostreopsis cf. ovata e cianobatteri.
Continua...

Piano di Azione Nazionale per l’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari: coordinamento, ricerca e innovazione
Roma, 14-15 aprile
Il Convegno è organizzato dal CNR in collaborazione con il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e il Ministero della Salute e con il patrocinio di Padiglione Italia - EXPO 2015. L’evento è articolato in due sessioni. La prima è dedicata all’integrazione delle diverse componenti previste dal Piano nazionale che attua la direttiva europea sull’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari: agricoltura, ambiente e salute. La seconda sessione è dedicata alle prospettive di innovazione e alle strategie da mettere in atto per valorizzare le produzioni agro-alimentari italiane in termini di qualità, sicurezza e sostenibilità.
Continua...

Seminario di studi storico-cartografici: Dalla mappa al GIS
Roma, 9-10 aprile
Il Laboratorio geocartografico “Giuseppe Garaci” del Dipartimento di Studi umanistici dell’Università Roma Tre, in collaborazione con il Centro Italiano per gli Studi Storico-Geografici, organizza nei giorni 9 e 10 aprile 2015 la nona edizione del Seminario di studi storico-cartografici:Dalla mappa al GIS. Il seminario offre delle riflessioni sugli eventi calamitosi, di origine naturale e/o antropica, e ai processi di territorializzazione ad essi collegati. In particolar modo, si pone l’accento su tali fenomeni attraverso l’analisi e lo studio delle fonti geostoriche e l’utilizzo degli strumenti digitali e informatici.
Continua...

Apertura Bando WaterWorks2014 per il rafforzamento della cooperazione di ricerca e innovazione dell'UE nel settore dell'acqua
Termina il 4/5/2015 l’invito a presentare le proposte preliminari relative al bando WaterWorks2014 finalizzato al rafforzamento della cooperazione sulla ricerca e sull’innovazione per lo sviluppo di soluzioni tecnologiche e servizi dell’UE nel settore Acqua. WaterWorks 2014 affronta le sfide idriche europee attraverso lo sviluppo di azioni di ricerca e di innovazione in un’ottica transnazionale e multidisciplinare, è indirizzato ad integrare gli sforzi delle agende strategiche dei centri di ricerca europei sull’acqua ed è finanziato da 17 Enti di 15 diversi  Paesi e dalla Commissione Europea.  Per l’Italia, l’ente finanziatore è  il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca (MIUR).
Continua...

 

Pubblicazioni

Strategie di intervento per la difesa del mare e delle zone costiere dagli inquinamenti accidentali da idrocarburi e da altre sostanze nocive
L’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) ha avuto mandato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare di realizzare uno strumento tecnico-operativo a supporto delle azioni poste in essere dai soggetti istituzionalmente competenti all’interno del sistema nazionale di intervento per la difesa del mare e delle zone costiere a seguito di sversamenti accidentali in mare da idrocarburi e/o altre sostanze tossico nocive (HNS). Nascono così, nell’ottica di prevenire e combattere gli effetti dannosi sulle risorse del mare, i presenti Quaderni delle emergenze ambientali in mare realizzati dall’ISPRA, Servizio Emergenze Ambientali in Mare, grazie all’alta professionalità tecnico-scientifica maturata in anni di formazione sul campo, in ambito nazionale ed internazionale.
Continua...

Valutazione del rischio potenziale dei prodotti fitosanitari nelle Aree Natura 2000
Gli oltre 2500 siti italiani della Rete Natura 2000, che coprono attualmente il 21% del territorio nazionale, sono stati istituiti per creare una rete di aree naturali destinata alla tutela di specie e habitat naturali di interesse comunitario. All’interno di questi siti, le Direttive “Habitat” e “Uccelli” prevedono che le attività economiche, compatibili con la conservazione della biodiversità, debbano essere mantenute e incentivate, purché siano effettuate con metodi compatibili con la tutela della biodiversità.
Continua...

Procedura di misurazione per la determinazione degli idrocarburi totali nelle acque
Nell’ambito delle attività del Sistema Nazionale di Protezione dell’Ambiente è stato istituito un Gruppo di Lavoro composto da ISPRA, ARPA/APPA, ISS e CNR-IRSA per la stesura di una nuova procedura per la determinazione degli idrocarburi totali nelle acque. Il lavoro è stato impostato con l’obiettivo di individuare, in accordo a norme internazionalmente accettate, un unico metodo basato su misure in GC-FID previa estrazione con solventi adeguati sotto tutti i profili (analitico, ambientale e della sicurezza).
Continua...

Criticità del percorso di accreditamento dei saggi ecotossicologici
Il crescente livello di internazionalizzazione delle normative e dei regolamenti europei vincola sempre più l’adempimento delle stesse e la trasmissione dei dati alle procedure di accreditamento, principalmente in accordo con la Norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2005. Sebbene queste procedure siano consolidate nel campo della chimica, nulla è attualmente disponibile per le prove ecotossicologiche. Questo volume, collocato nella serie "I Manuali di Ecotossicologia", costituisce un primo inquadramento della problematica e si rivolge alle figure che operano presso laboratori di analisi e ricerca del mondo pubblico e privato, fornendo elementi utili per richiedere l’accreditamento dei saggi ecotossicologici.
Continua...

 

Questionario per la soddisfazione dell'utente

Vi chiediamo gentilmente di collaborare dandoci un Vostro giudizio sul Portale dell'ISPRA. Abbiamo a tal fine predisposto un questionario che Vi chiediamo di voler cortesemente compilare. Le Vostre segnalazioni ed i Vostri suggerimenti saranno utilizzati per migliorare i servizi offerti dal Portale. La compilazione del questionario è in forma anonima e le risposte ottenute saranno trattate solamente a fini statistici. Grazie per la collaborazione.
Continua...

 

Seguiteci anche su:

TwitterFacebookGoogle +Pinterest