Azioni sul documento
In primo piano
Presentazione Rapporto Consumo di Suolo in Italia17 luglio 2018Presentazione Rapporto Consumo di Suolo in Italia

Consumo di suolo, dinamiche territoriali e servizi ecosistemici – edizione 2018
Si è tenuta il 17 luglio a Roma a Palazzo Montecitorio la presentazione dell'edizione 2018 del Rapporto sul Consumo di Suolo in Italia realizzato dall'ISPRA e dal Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente. Il Rapporto restituisce una fotografia completa e aggiornata del territorio e fornisce una valutazione delle dinamiche di cambiamento della copertura del suolo e della crescita urbana, anche a livello locale, e delle conseguenze sull’ambiente, sul paesaggio, sulle risorse naturali e sul sistema economico. "E' nostro dovere seguire le trasformazioni del territorio, risorsa non rinnovabile e vitale per il nostro benessere e per l'economia - ha dichiarato il Presidente ISPRA e SNPA Stefano Laporta - senza interventi normativi efficaci, il consumo di suolo non si fermerà".
"Ripartiamo dalla norma precedente e andiamo avanti, con modifiche: bilancio ecologico, questione lottizzazioni, concetto di spreco di suolo, maggior attenzione alle zone protette ed inserimento di zone a rischio frane e terremoti" - è quanto ha affermato il Ministro dell'Ambiente, Sergio Costa, nel suo intervento.
A conclusione della sessione mattutina, il Direttore Generale dell'ISPRA, Alessandro Bratti, ha dichiarato che "Siamo i produttori ufficiali del dato ambientale. A livello europeo, per il consumo di suolo, come per il tema della bonifica dei siti inquinati, non sono state assunte posizioni unitarie. Il nostro Paese sia più presente in sede di formazione di norme tecniche".

Pubblicazioni

Gli indicatori del clima in Italia nel 2017 04 luglio 2018Gli indicatori del clima in Italia nel 2017

SNPA presenta il Rapporto “GLI INDICATORI DEL CLIMA IN ITALIA NEL 2017”

Nel 2017 l’Italia ha sofferto la sete: secondo anno più “secco” almeno dal 1961. Primavera ed estate 2017 con caldo record, seconde solo a quelle del 2003. Temperatura superficiale dei mari sempre superiore ai valori normali. Picco di anomalia a giugno (+2.2°c).
La caratteristica prevalente del clima in Italia nel 2017 è stata la siccità, che ha interessato gran parte del territorio nazionale, causando gravi problemi di gestione delle risorse idriche in molte regioni. Con una precipitazione cumulata media in Italia al di sotto della norma del 22% circa, il 2017 si colloca al 2° posto, appena dopo il 2001, tra gli anni più “secchi” dell’intera serie dal 1961.

Altro…
top

ISPRA

Inquinamento del Mediterraneo: si rafforza la lotta alle plastiche e ai rifiuti in mare13 luglio 2018Inquinamento del Mediterraneo: si rafforza la lotta alle plastiche e ai rifiuti in mare

Il Centro INFO-RAC incontra il Coordinatore del Mediterranean Action Plan e i Direttori dei RAC
La salvaguardia del Mediterraneo dall’inquinamento industriale, il monitoraggio delle plastiche e dei rifiuti ed il miglioramento della qualità delle acque di balneazione del Mare Nostrum: questi sono solo alcuni degli obiettivi dell’UN Environment/MAP (Mediterranean Action Plan), di cui fa parte INFO-RAC (Regional Activity Centre for Information and Communication), ospitato da ISPRA . Il Mediterranean Action Plan è stato adottato nel 1975 da 16 paesi del Mediterraneo e della Comunità Europea, sotto l'egida dell'UN Environment.
Attualmente il MAP riunisce tutti Paesi costieri  che si occupano di tutela ambientale nel Mediterraneo e oggi, presso l’ISPRA, è stato presentato lo stato di avanzamento del sistema informativo gestito da INFO/RAC.

Altro…
top

Progetti

Il Progetto LIFE SEPOSSO approda in Sicilia12 luglio 2018Il Progetto LIFE SEPOSSO approda in Sicilia
Continuano le attività di divulgazione e disseminazione nei siti di studio per il progetto Life SEPOSSO, l'11 e il 12 luglio i tecnici e ricercatori dell'ISPRA hanno organizzato a Priolo Gargallo e a Brucoli incontri informali con i cittadini per divulgare le informazioni essenziali sull’importanza dell’habitat a Posidonia oceanica, sui servizi ecosistemici e i benefici prodotti dall’habitat sull’ecosistema marino-costiero. Il 12 luglio ad Augusta è stata organizzata una tavola rotonda con l’obiettivo di affrontare i principali aspetti che riguardano la gestione dei trapianti di Posidonia oceanica, con un focus specifico sui trapianti effettuati come misura di recupero ambientale nell’ambito di aree come la rada di Augusta.
Altro…
top

Documentari

Spot Progetto INDICIT07 giugno 2018Spot Progetto INDICIT

Il progetto europeo Indicit utilizza le tartarughe marine Caretta caretta come indicatori dell’impatto della plastica sugli animali del Mediterraneo. Le Carette caretta sono largamente diffuse in vari habitat e hanno la caratteristica di ingerire i rifiuti marini. Oltre all’Ispra, Indicit vede coinvolti partner internazionali di Grecia, Spagna, Canarie, Azzorre, Francia, Tunisia e Turchia.

Altro…
top

Video

Parchi minerari, un turismo insolito e divertente13 giugno 2018Parchi minerari, un turismo insolito e divertente
Perché visitare una miniera? La risposta nello primo spot della Remi (Rete Nazionale dei Parchi e Musei Minerari Italiani), realizzato da ISPRA TV per promuovere il Turismo minerario in Italia. Nello scorso anno (a dicembre 2017), oltre 200 mila persone hanno visitato almeno uno dei 41 siti o parchi minerari che fanno parte della rete nazionale, con una media di circa 4 mila visitatori a miniera e 500 turisti al giorno.
Altro…
top