Azioni sul documento
In primo piano
Presentazione “Rapporto Rifiuti Speciali - Edizione 2016”23 giugno 2016Presentazione “Rapporto Rifiuti Speciali - Edizione 2016”

Roma, 6 luglio
Il Rapporto Rifiuti Speciali, giunto alla sua quindicesima edizione, è frutto di una complessa attività di raccolta, analisi ed elaborazione di dati da parte del Servizio Rifiuti dell’ISPRA, in attuazione di uno specifico compito istituzionale previsto dall’art.189 del d.lgs. n. 152/2006.
Attraverso un efficace e completo sistema conoscitivo sui rifiuti, si intende fornire un quadro di informazioni oggettivo, puntuale e sempre aggiornato di supporto al legislatore per orientare politiche e interventi adeguati, per monitorarne l’efficacia, introducendo, se necessario, eventuali misure correttive.
Il Rapporto Rifiuti Speciali - Edizione 2016 fornisce i dati, all’anno 2014, sulla produzione e gestione dei rifiuti speciali non pericolosi e pericolosi, a livello nazionale, regionale e provinciale; e sull’import/export.

ISPRA

Approvata alla Camera la legge istitutiva SNPA15 giugno 2016Approvata alla Camera la legge istitutiva SNPA

Dopo circa 3 anni dall'inizio del suo iter parlamentare, con 354 voti a favore, nessun no e 15 astenuti, la Camera dei Deputati ha oggi approvato in via definitiva la Legge che istituisce il Sistema Nazionale per la protezione dell’Ambiente e disciplina l’ISPRA. Il Sistema assicurerà omogeneità e efficacia alle attività di controllo pubblico della qualità dell’ambiente del nostro Paese, a supporto delle politiche di sostenibilità ambientale, qualificandosi come fonte ufficiale, omogenea ed autorevole per ciò che riguarda informazione, monitoraggio, analisi e valutazione ambientale, a garanzia della tutela non solo dell’ambiente ma anche di chi ci vive. La Legge istituisce inoltre i Livelli essenziali delle prestazioni tecniche ambientali (Lepta) e mette a sistema la rete informativa nazionale ambientale.

Altro…
top

Pubblicazioni

Linee guida per la redazione del Rapporto Controlli SNPA. Struttura reporting controlli ambientali AIA-Seveso 09 giugno 2016Linee guida per la redazione del Rapporto Controlli SNPA. Struttura reporting controlli ambientali AIA-Seveso
La presente linea guida è stata redatta nell’ambito delle attività dei gruppi di lavoro interagenziali ISPRA-ARPA/APPA, nominati e attivati dal Consiglio Federale per il triennio 2014-2016. Si tratta in particolare del gruppo di lavoro 32 - Area 5, costituito al fine di predisporre la struttura del rapporto dei controlli ambientali, con specifico riferimento ai controlli svolti dal sistema agenziale su impianti soggetti al rispetto dell’Autorizzazione Integrata Ambientale ai sensi dell’art. 29-decies d.lgs. 152/2006 e smi e su impianti soggetti al rispetto della Direttiva Seveso, ovvero del d.lgs. 334/99, sostituito dal 2015 dal Dlgs. 105 del 26/6/2015 “Attuazione della Direttiva 2012/18/UE relativa al controllo del pericolo di incidenti rilevanti connessi con sostanze pericolose”.
Altro…
top

Ideambiente

Ideambiente n. 2/201612 maggio 2016Ideambiente n. 2/2016
E’ online il nuovo numero di Ideambiente; in primo piano, il recente versamento di idrocarburi da un oleodotto di Genova e il successivo nuovo incidente che ha colpito il Torrente Polcevera: la gestione delle due emergenze ha richiesto il contributo di diversi soggetti tra cui l’Istituto. Gli articoli sono, inoltre, corredati di una ricca galleria fotografica. Il nuovo numero della rivista fa il punto sul Piano Lupo del MATTM, in questi giorni al centro di polemiche, con un’intervista a Luigi Boitani, nonché sullo stato di salute delle nostre città, considerate da diversi punti di vista: verde urbano, con uno sguardo agli orti in città, inquinamento atmosferico, relazione tra ambiente e turismo, conseguenze dei cambiamenti climatici, pericoli legati al caldo e allo Zika virus. Concludono il numero diversi articoli su ambiente e scienza e le consuete rubriche di approfondimento.
Altro…
top

Linked Open Data

Linked Open Data25 marzo 2016Linked Open Data

Il progetto pilota “Linked ISPRA” prevede la trasformazione di quattro set di dati in Linked Open Data. Gli insiemi di dati scelti per la pubblicazione in formato LOD riguardano i dati in “tempo reale” raccolti dalle reti di monitoraggio ISPRA relativi alle altezze di marea, di onda con associati dati meteorologici, quelli del consumo del suolo e infine i dati inerenti gli interventi pubblici per la difesa del suolo.

Altro…
top

Sicurezza nucleare

26 aprile 2016L’ISPRA partecipa al “Tavolo della Trasparenza” sulla disattivazione della centrale di Caorso
Si è tenuta lo scorso 20 aprile presso la sala consiliare del Comune di Caorso la prima riunione del “Tavolo della Trasparenza” sulla disattivazione della centrale di Caorso organizzato dalla Regione Emilia Romagna. Il rappresentante del Dipartimento nucleare, rischio tecnologico e industriale dell’Istituto ha tenuto una relazione sugli aspetti autorizzativi e di controllo, con particolare riferimento alle modalità di gestione delle operazioni di disattivazione nel rispetto dei requisiti di sicurezza nucleare ed di radioprotezione.
Altro…
top
Eventi ISPRA
Livorno,
22 novembre 2016 - 24 novembre 2016
7a edizione Giornate di Studio “Ricerca e applicazione di metodologie ecotossicologiche”
Roma, ISPRA, Sala Conferenze di Via Brancati 48,
14 luglio 2016 - 15 luglio 2016
Corso di formazione ISPRA "Analisi statistica di dati di bioindicazione"
Bari, Palace Hotel, Via Francesco Lombardi 13,
14 luglio 2016
Infoday: Il progetto Balmas
Roma, Casa dell’Architettura, Piazza M. Fanti, 47,
13 luglio 2016
Una giornata per il suolo
Roma, MATTM - Sala Auditorium,
06 luglio 2016
Presentazione “Rapporto Rifiuti Speciali - Edizione 2016”
Roma, sede ISPRA, via V. Brancati, 48,
21 giugno 2016
Seconda riunione di lavoro del Progetto IMPEL “Mapping the regulatory toolkit”
Altri eventi…